8 su 15. È un Giro d'Italia per fuggitivi, con la vittoria che nasce ancora grazie ad un'azione in fuga partita sin dai primi km. Il più deciso di giornata è stato Victor Campenaerts, scattato al km 0, poi fermato a causa della neutralizzazione dell'avvio a seguito delle molteplici cadute che hanno tagliato fuori corridori come Buchmann (6° nella generale) e Ruben Guerreiro. Si riparte e va via la fuga, ancora con Campenaerts, con il gruppo che lascia fare. Inutile disperdere energie alla vigilia della tappa regina con Passo Pordoi (la Cima Coppi di questo Giro) e Passo Giau. Tre italiani all'attacco: Oldani, Cataldo e Consonni, ma a vincere è proprio Campenaerts che ha la meglio su Riesebeek sul pavé di Gorizia. E la Qhubeka Assos fa tris dopo i successi di Schmid (a Montalcino) e Nizzolo (a Verona). La squadra sudafricana ha risposto subito presente proprio dopo l'abbandono di Nizzolo che aveva preferito non ripartire visto le fatiche dello Zoncolan.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Victor Campenaerts3h25'25''
2. Oscar Riesebeekst
3. Nikias Arndt+7''
4. Simone Consonni+7''
5. Quinten Hermans+7''
6. Dario Cataldo+7''
7. Bauke Mollema+9''
8. Albert Torres+44'''
9. Juan Sebastián Molano+1'02''
10. Max Walscheid+1'02''
Giro d'Italia
Giro d'Italia: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
08/05/2021 A 21:47

Festa Campenaerts a Gorizia! Altra fuga in porto, rivivi l'arrivo

Classifiche e risultati

| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | La classifica generale | L'Albo d'oro del Giro |

L'attacco di Campenaerts ai -22: se ne va con Riesebeek e Torres

Giro d'Italia
Il film del Giro: le tappe e i risultati da Torino a Milano
03/05/2021 A 16:07
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53