È il campione europeo in carica, il campione nazionale italiano in carica e non poteva lasciare questo Giro senza vittorie. Soprattutto uno come lui che, nonostante due classifiche a punti vinte al Giro, non aveva mai conquistato una tappa alla Corsa Rosa. Dopo 11 secondi posti (2° anche Novara e a Cattolica), finalmente la maledizione è rotta con Giacomo Nizzolo che batte tutti sul traguardo di Verona. Una volata molto strana, resa tale dall'azione di Affini che inizialmente avrebbe dovuto tirare la strada per Groenewegen, ma si è ritrovato a forzare talmente il ritmo da creare un buco potenzialmente letale. L'unico a seguirlo è stato Nizzolo e lo sprinter della Qhubeka Assos è riuscito a passarlo proprio a 20 metri dal traguardo. Tutti beffati gli altri velocisti, con Sagan 3° davanti a Cimolai e Gaviria. Niente da fare invece per Elia Viviani che arrivava nella sua Verona e che voleva festeggiare con una vittoria la nomina a portabandiera italiano per le prossime Olimpiadi. Il corridore della Cofidis si deve infatti accontentare del 9° posto davanti a Groenewegen.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Giacomo Nizzolo4h42'19''
2. Edoardo Affinist
3. Peter Saganst
4. Davide Cimolaist
5. Fernando Gaviriast
6. Stefano Oldanist
7. Andrea Pasqualonst
8. Max Kanterst
9. Elia Vivianist
10. Dylan Groenewegen st
Giro d'Italia
Giro d'Italia: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
08/05/2021 A 21:47

Finalmente Nizzolo! Volata strepitosa, rivivi l'arrivo

Classifiche e risultati

| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | La classifica generale | L'Albo d'oro del Giro |
BERNAL PADRONE: GIRO D'ITALIA GIÀ FINITO?

Pellaud e Marengo nella classifica fuga

Parte la solita fuga dei tre, con Umberto Marengo e Simon Pellaud (duellanti nella classifica dei traguardi volanti e dei fuggitivi) oltre a Simone Rivi. Dietro si organizzano le squadre dei velocisti, con la Ineos di Bernal che lascia fare. A Ferrara, primo traguardo volante di giornata, vince Marengo mentre dietro è Gaviria a prendersi il 4° posto davanti a Cimolai e Sagan, accorciando nella classifica a punti. Fuga che resta viva anche allo sprint intermedio di Bagnolo San Vito, con Rivi che anticipa i due compagni di fuga, mentre Pellaud viene battuto anche nella volata per il 2° posto. Lo svizzero viene così scavalcato nella classifica dei traguardi volanti.
Segui il Giro d'Italia LIVE su Eurosport Player e Discovery+: scopri l'offerta bomba

Gaviria c'è: beffati gli altri velocisti allo sprint intermedio

Affini ci prova, vince Giacomo Nizzolo

L'azione di Rivi, Pellaud e Marengo si esaurisce ai -7,3 km dall'arrivo, ed ecco che cominciano le operazioni per impostare la volata. Parte subito in fila il trenino della Qhubeka Assos di Nizzolo, sostituito poi dalla DSM e dalla Bora Hansgrohe. Daniel Oss allunga il gruppo entrati all'ultimo km, ma occhio all'azione da finisseur di Affini. Non c'è Groenewegen e allora la Jumbo Visma se la gioca così. Azione che crea confusione. Cercano la rimonta Gaviria e Sagan, ma il più lesto di tutti è Nizzolo che prende la ruota di Affini e lo sorpassa proprio prima del traguardo. La maledizione è rotta, dopo 11 secondi posti al Giro.

La classifica generale

CorridoreTempo
1. Egan Bernal53h11'42''
2. Aleksandr Vlasov+45''
3. Damiano Caruso+1'12''
4. Hugh Carthy+1'17''
5. Simon Yates+1'22''
6. Emanuel Buchmann+1'50''
7. Remco Evenepoel+2'22''
8. Giulio Ciccone+2'24''
9. Tobias Foss+2'49''
10. Daniel Martínez+3'15''
11. Romain Bardet+3'29''
12. Attila Valter+3'51''
13. Vincenzo Nibali+4'04''
14. Gianni Moscon+4'25''
15. Rein Taaramäe+5'43''
CHI VINCE IL GIRO 2021?

Nasce una nuova disciplina: canestro con la borraccia in corsa

Giro d'Italia
Il film del Giro: le tappe e i risultati da Torino a Milano
03/05/2021 A 16:07
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53