Vincenzo Nibali sarà al via del Giro d'Italia, con un recupero a tempo di record considerando la sua frattura dello scorso 14 aprile. È pronto a combattere, ma non fa grossi proclami. Anzi, il siciliano non ha obiettivi per questo Giro se non quello di provare a fare bene e sentirsi bene. In quello che sarà il suo 10°, ma forse anche l'ultimo, Giro. Niente corsa con il tutore, Nibali comincerà a pedalare con una fasciatura e con un particolare manubrio più ergonomico.

Classifiche e risultati

| Da Torino a Milano: il percorso del Giro | L'Albo d'oro del Giro | Tutte le news |
Giro d'Italia
Guercilena: "Nibali rinnova o si ritira? Dopo il Giro vedremo"
05/05/2021 A 02:08

È importante per me esserci

Non so dirvi com'è la mia condizione, ma è importante per me esserci. È stato un periodo tribolato, sono rimasto fermo 10 giorni. Ritornato dal Teide mi ero concesso un paio di giorni di scarico in vista del Tour of the Alps, poi c'è stata la caduta in allenamento che ha scombussolato tutto. Piano piano sono risalito in bici e solo lunedì scorso, dopo la visita di controllo, ho sciolto le riserve, visto che la frattura è in fase di guarigione. Non posso fare grandi proclami, nemmeno nella mia testa
Segui il Giro d'Italia LIVE su Eurosport Player e Discovery+: scopri l'offerta bomba

Nibali: "Per me il Giro è tutto, la gara che mi piace di più"

Non provo dolore, ma il tempo...

Ora non provo dolore, o meglio dipende molto dal tempo. La meteoropatia conta, alcuni giorni il fastidio è completamente assente, altri si fa sentire. Oggi, a 3 settimane dall'incidente, il polso sta bene e giorno dopo giorno va meglio. Abbiamo accelerato tanto i tempi, devo ringraziare le numerose persone e i centri specializzati che mi hanno aiutato in questa rincorsa. La prima settimana di corsa sarà un test, poi faremo il punto, mi sottoporrò ad altri esami di controllo e con lo staff medico della squadra valuteremo il da farsi

Niente tutore

Abbiamo provato diverse soluzioni, alla fine penso metteremo un nastro più morbido al manubrio e opteremo per qualche atmosfera in meno alle gomme. Non userò un tutore, al massimo indosserò una fasciatura. Non ho problemi a tenere le mani né alte né basse, neppure ad alzarmi sui pedali. Le vibrazioni non le avverto, ma le buche certo sarà meglio evitarle. Le Regioni che ospitano il Giro di solito asfaltano le strade di nuovo o comunque operano per migliorarle in vista del nostro passaggio oltre che per l'uso cittadino, questo mi conforta

Non credo alla sfortuna

Non credo nella sfortuna, il caso ha fatto la sua parte nella mia carriera, ma non direi di essere in credito. Chissà... Nel dubbio, crepi il lupo!

Da Torino a Milano: guarda il percorso del Giro 2021

Giro d'Italia
Nibali: "Fare classifica? Voglio lasciare un segno al Giro"
03/05/2021 A 17:24
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53