Dopo l'incidente al Giro di Lombardia, Evenepoel ha ricominciato a lavorare e a lavorare duro. Ora il corridore belga è rientrato in patria dopo un mese di “ritiro” a Calpe, in Spagna, e sta pianificando la stagione 2021. C'è chi gli ha chiesto se farà il Tour de France (sfruttando il fatto che siano ritornate le due prove a cronometro alla Grande Boucle), ma il belga l'ha escluso. Prima di tentare il colpaccia al Tour, serve aver fatto esperienza al Giro d'Italia e alla Vuelta.
Voglio prima cominciare con uno degli altri due Grandi Giri e finirlo bene prima di andare al Tour. Io stesso faccio poca distinzione tra i tre Grandi Giri, secondo me sono ugualmente importanti. Anche se il Tour è il più grande in termini di aspettative. Di conseguenza, c'è più pressione e tensione ed è anche il più interessante per gli sponsor. [Evenepoel al portale Hln.be]
E Evenepoel ha confermato recentemente di voler fare il Giro d'Italia, anche perché ha lasciato un conto in sospeso nel 2020. Il corridore belga sarebbe dovuto essere il capitano della Deceuninck Quick Step alla corsa rosa, ma quell'incidente al Giro di Lombardia ha cambiato tutto. Anche se poi la Deceuninck ha scoperto João Almeida...
Ciclismo
Evenepoel: “Vincere col dorsale di Jakobsen è stato emozionante”
25/11/2020 A 09:39

Remco Evenepoel, la caduta è terribile: salto mortale e volo giù dal dirupo

Un commento su Jakobsen, presente anche lui a Calpe

Mi è piaciuto molto vederlo lì. Ha anche pedalato bene con i ragazzi. Fabio sa esattamente cosa sta facendo. Ovviamente non si allena come tutti gli altri, ha i suoi orari. Sono stupito di quanto seriamente sia già tornato in sella. Non ho dubbi che Fabio sarà di nuovo il miglior velocista del mondo

Evenepoel, vittoria con dedica "da pelle d'oca" a Jakobsen al Giro di Polonia

Ciclismo
Evenepoel punta al 2021: “Sto meglio di quanto sperato”
24/11/2020 A 11:44
Tour de France
Scatti, cuore e coraggio: Pogacar lancia la sfida a Bernal e Evenepoel
21/09/2020 A 08:09