Il caso di positività all'EPO di Matteo De Bonis ha lasciato non pochi strascichi in casa Vini Zabù. Dopo il richiamo ufficiale dell'UCI, che dovrà ora decidere l'eventuale squalifica da comminare a tutto il team, è la stessa squadra ad autosospendersi per volere del team manager Angelo Citracca. Ricordiamo che, in virtù della positività di Matteo Spreafico all'ostarina all'ultimo Giro d'Italia, il team rischia dai 15 ai 45 giorni di sospensione visto le due positività al doping nel giro di 12 mesi, cosa che farebbe saltare la partecipazione della Vini Zabù al prossimo Giro d'Italia (che partirà l'8 maggio).
Tutto il meglio del ciclismo LIVE su Eurosport: On Demand e senza pubblicità a metà prezzo per tutto l'anno
Oltre a questo, oltre all'indagine dell'UCI, anche i carabinieri del reparto NAS hanno aperto un'indagine sulla squadra, con la perquisizione nelle case di 22 persone tra dipendenti e collaboratori della formazione toscana, comprese le abitazioni del team manager Angelo Citracca e del direttore sportivo Luca Scinto.
Ciclismo
La Vini Zabù sospende De Bonis dopo la positività
31/03/2021 A 15:54
Discorso che ha messo in allerta tante squadre che ora vorrebbero prendere il posto della Vini Zabù al prossimo Giro d'Italia. Androni Giocattoli, Gazprom RusVelo e Arkéa Samsic sono in attesa.

Da dove passa il Giro d'Italia 2021? Ecco città e regioni

Ciclismo
Nas alla Vini Zabù, tre persone indagate
31/03/2021 A 11:08
Giro d'Italia
De Bonis positivo all'EPO: Giro a rischio per la Vini Zabù
30/03/2021 A 12:54