Era la tappa per lui e non si è fatto attendere, nonostante la suspense finale. Sì perché i fuggitivi di giornata, i soliti delle squadre professional, ci hanno creduto per davvero, considerando i 2 minuti di vantaggio a GPM ultimati. Ibon Ruiz, per non rischiare, ha provato anche la stoccata a 13 km dalla fine. Il corridore dell'Equipo Kern Pharma sognava il colpo triplo: vittoria, maglia gialla di leader e maglia a pois di miglior scalatore, ma alla fine si è dovuto accontentare solo dell'ultima. Alaphilippe ha fatto tirare la sua squadra in maniera scientifica e il fuggitivo è stato ripreso a 540 metri dal traguardo. Poi ci si è messo Evenepoel che ha lanciato la volata al campione del mondo, come un perfetto ultimo uomo per il suo velocista, ed il resto è storia. Alaphilippe batte così Doubey, Hermans e Houle e centra la sua prima vittoria stagionale. Il tutto dopo tante problematiche, dal 360 alla Strade Bianche, alla bronchite che l'ha tenuto lontano dalla Milano-Sanremo e dal Giro delle Fiandre.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Julian Alaphilippe5h04'35''
2. Fabien Doubeyst
3. Quinten Hermansst
4. Hugo Houlest
5. Orluis Aularst
6. Gotzon Martínst
7. Adam Yatesst
8. David Gaudust
9. Remco Evenepoelst
10. Maxim Van Gilsst
11. Alessandro Covist
Giro dei Paesi Baschi
Roglic fa 17 a crono come Ganna: Dennis davanti a tutti
04/04/2022 ALLE 17:32

4 in fuga: Roglic lascia fare

Pronti, via e si parte in salita con il GPM di Uitzi. È un terzo categoria, ma con picco all'11%, che favorisce ovviamente le azioni in fuga. Parte un drappello di quattro corridori composto da Amezqueta (Caja Rural), Okamika (Burgos), Azurmendi (Euskaltel Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma). A passare per primo sui primi due GPM di giornata è Ibon Ruiz che si prende così i punti necessari per conquistare la maglia a pois. Dietro la Jumbo Visma a fare un ritmo regolare, senza strafare.

Ibon Ruiz ci crede, ma alla fine vince Alaphilippe

I quattro di testa accumulano un vantaggio massimo di 5 minuti, margine che viene assottigliato dalla Quick Step Alpha Vinyl di Evenepoel e Alaphilippe. Sull'ultimo GPM di giornata, però, i fuggitivi ritrovano margine e coraggio. Ibon Ruiz prova a partire in solitaria a 13 km dall'arrivo e dà l'impressione di potercela fare. Provano un ultimo tentativo gli AG2R Citroën di Vendrame, dietro a loro anche gli UAE Emirates di Covi e Ulissi. Ma è l'accelerata della Quick Step a creare, veramente, i presupposti per la rimonta e Ibon Ruiz viene raggiunto a 540 metri dal traguardo. Beffato. Inizia la volata e Evenepoel lancia Alaphilippe che finalizza e centra la prima vittoria stagionale dopo tante problematiche.

Evenepoel lo lancia, Alaphilippe ringrazia: il tenero abbraccio all'arrivo

La classifica generale

CorridoreTempo
1. Primoz Roglic5h14'23''
2. Remco Evenepoel+5''
3. Rémi Cavagna+16''
4. Geraint Thomas+18''
5. Adam Yates+18''
6. Aleksandr Vlasov+18''
7. Bruno Armirail+20'
8. Ion Izagirre+20'
9. Jonas Vingegaard+20'
10. Ben Tulett+21''
11. Daniel Martínez+21''

Rivivi la 2a tappa del Giro dei Paesi Baschi

Premium
Ciclismo

Giro dei Paesi Baschi | 2a tappa

02:03:22

Replica
Vuelta di Spagna
Pogacar è il più pagato al mondo: Roglic fuori dalla top 10, Nibali 11°
19/03/2022 ALLE 14:06
Giro dei Paesi Baschi
La Vollering fa 3 su 3, vince anche questa: Marta Cavalli 3a
15/05/2022 ALLE 12:30