Niente da fare per Remco Evenepoel che ci ha messo tutto se stesso, ma non è riuscito a conquistare la prima vera corsa a tappe di livello della sua carriera. C'era Roglic, ma alla fine non è stato lo sloveno il suo vero rivale. A sfidarlo è stato un solido Daniel Martínez che dopo la vittoria di Zamudio ha sempre pedalato con i migliori e, anzi, è stato sempre il migliore in salita. Anche nella tappa di Arrate ha risposto presente a tutte le fiammate, cosa che non è riuscito a fare invece Evenepoel. Ci sarà spazio per crescere, ma il giovane belga deve imparare a correre meglio, soprattutto dal punto di vista mentale perché non si possono perdere tutte queste energie nervose durante tappe molto delicate. La Jumbo Visma, invece, ha tentato una tattica particolare con Roglic che si è speso per Vingegaard. L'attacco dello sloveno è servito a sfaldare il gruppo, e soprattutto la Ineos, ma il danese non è riuscito a finalizzare. Enric Mas è caduto ancora e l'ultima tappa l'ha così conquistata Ion Izagirre. Sempre con i migliori l'ex Movistar e Astana che con il successo di Arrate si prende anche il secondo posto alle spalle di Martínez.

La classifica generale

CorridoreTempo
1. Daniel Martínez21h59'36''
2. Ion Izagirre+11''
3. Aleksandr Vlasov+16''
4. Remco Evenepoel+21''
5. Pello Bilbao+32''
6. Jonas Vingegaard+32''
7. Marc Soler+1'26''
8. Primoz Roglic+3'18''
9. Enric Mas+3'55''
10. Rigoberto Uran+5'03''
Ciclismo
La precisazione su Phinney: sempre rispettate le normative WADA
08/04/2022 ALLE 23:35

La resa di Evenepoel: sull'ultima salita il leader alza bandiera bianca

5 in fuga: c'è anche Davide Formolo

La fuga parte già al km 0 con l'azione di Davide Formolo (UAE Emirates), Nélson Oliveira (Movistar), Gallopin (Trek Segafredo), Cristián Rodríguez (TotalEnergies) e Azparren (Euskaltel Euskadi), con il gruppo che finisce ben presto a 6 minuti. Dopo i primi 3 GPM di giornata restano davanti solo Formolo, Oliveira e Gallopin, mentre in gruppo comincia ad accelerare la Ineos Grenadiers. Di GPM in GPM Formolo fa incetta di punti e sogna anche di scalzare la maglia a pois a Cristián Rodríguez che, invece, si stacca dopo l'Azurki.

"Formolo divide il pubblico come Mosè": che bella la torcida basca

Roglic spacca il gruppo ai -41: Evenepoel fatica in salita

Sul Krabelin (1a categoria), ecco lo scatto di Formolo che si lascia alle spalle Gallopin e Nelson Oliveira nel tentativo di involarsi da solo al traguardo. Dietro però c'è l'Ineos Grenadiers che riporta il gruppo a 2'. Ritmo che non piace a Vingegaard e allora Roglic piazza una fiammata a 41 km dal traguardo, un'azione che spacca il gruppo. Sfaldata completamente la Ineos e si staccano anche alcuni big, tra questi Evenepoel che preferisce andare del suo passo. Il belga riesce a rientrare in un secondo momento, ma si stacca nuovamente alle fiammate di Enric Mas e Vingegaard. Ci sono anche Daniel Martínez, Vlasov e Ion Izagirre e i 5 provano ad andarsene.

Quando parte Roglic fa male a tutti: Evenepoel si stacca

Che sfortuna Enric Mas: cade sempre nella tappa decisiva

Evenepoel rientra e si stacca di nuovo. Ion Izagirre cade e vince

Occhio però alla discesa successiva. Enric Mas ritrova Nelson Oliveira, ma entrambi finiscono a terra. Resta attardato anche Daniel Martínez, mentre davanti rimangono solo Vingegaard, Vlasov, Pello Bilbao (rientrato in discesa) e Ion Izagirre che ritrovano Formolo. Prima dell'ultima salita, però, Evenepoel e Daniel Martínez - con grande sforzo - si riportano sulla testa della corsa prima dell'ultima salita.

Mäder non tira, Evenepoel si arrabbia: poi lo manda a quel paese

Si decide tutto sull'Usartza e al primo cambio di ritmo Evenepoel si stacca ancora. A questo punto per Daniel Martínez serve solo controllare per portarsi a casa la vittoria. Qualche scaramuccia tra Vingegaard e Ion Izagirre, che cade, allungano Vlasov e Soler, ma alla fine la vince in volata Ion Izagirre.

Izagirre inossidabile: cade ai -3,7 e si rialza subito

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Ion Izagirre3h47'07''
2. Aleksandr Vlasovst
3. Marc Solerst
4. Daniel Martínezst
5. Jonas Vingegaard+3''
6. Pello Bilbao+13''
7. Remco Evenepoel+24''
8. Juan Pedro López+52''
9. Davide Formolo+1'29''
10. Felix Gall+1'41''
11. Primoz Roglic+2'13''

Daniel Martinez in maglia gialla: la premiazione molto particolare

Rivivi la 6a tappa del Giro dei Paesi Baschi (contenuto premium)

Premium
Ciclismo

Giro dei Paesi Baschi | 6a tappa

02:42:35

Replica
Giro dei Paesi Baschi
Vader ricoverato per fratture multiple: è in coma farmacologico
08/04/2022 ALLE 21:33
Vuelta di Spagna
Pogacar è il più pagato al mondo: Roglic fuori dalla top 10, Nibali 11°
19/03/2022 ALLE 14:06