Primoz Roglic ha mostrato i muscoli al Giro del Delfinato 2020 e ha brillantemente vinto la seconda tappa, imponendosi con pieno merito sull'arrivo in salita del Col de Porte: scatto fulmineo a 700 metri dal traguardo, una rasoiata di livello eccezionale che mette in ginocchio tutti gli avversari e gli permette di trionfare con un margine temporale decisamente notevole considerando il poco spazio a disposizione e le pendenze non così proibitive del finale. Lo sloveno ha rifilato otto secondi di distacco al francese Thibaut Pinot e al tedesco Emanuel Buchmann, ma a fare notizia è soprattutto la gamba dell’alfiere della Jumbo-Visma: pimpante, tonico, arrembante, incisivo, volitivo.

Capolavoro di Roglic! Assolo finale in salita e rivali staccati, la Jumbo Visma sa solo vincere

Il 30enne ha stravinto l’atteso confronto diretto con Egan Bernal su una salita di un certo rilievo, un vero banco di prova in vista dell’imminente Tour de France (scatterà il 29 agosto). Il colombiano, capace di indossare la maglia gialla sui Campi Elisi lo scorso anno, ha provato a inseguire il suo avversario per qualche metro ma poi si è dovuto sfilare: la gamba del sudamericano non sembra essere quella dei giorni migliori quando mancano soltanto 16 giorni al via della Grande Boucle, il testa a testa con il balcanico è stato perso nettamente e all’interno del Team Ineos sorgono alcune domande visto il grande lavoro svolto oggi dalla corazzata britannica.
Giro del Delfinato
Altra perla di Padun a Les Gets, trionfa Porte nella generale
06/06/2021 A 13:20

Sergio Higuita colpisce uno spartitraffico e vola a terra: caduta rovinosa a centro gruppo

La forma di Roglic è strepitosa, come si era già capito settimana scorsa al Tour de l’Ain (sempre in Francia) dove ha vinto due tappe e la classifica finale, senza dimenticarsi che ieri aveva lavorato tanto per spianare la strada al successo del compagno di squadra Wout Van Aert. La Jumbo-Visma fa paura: 8 vittorie negli ultimi 13 giorni di gara, con tanto di sigilli alle Strade Bianche e alla Milano-Sanremo per mano di Van Aert. Che il Team Ineos abbia trovato una vera e degna rivale?

Van Aert pigliatutto! Dopo Strade Bianche e Sanremo, vince anche la prima tappa al Delfinato

Giro del Delfinato
Chris Froome cade in ricognizione: sospetta frattura del bacino, Tour de France a rischio
12/06/2019 A 12:26
Giro del Delfinato
Vince Moreno; Wiggins sempre leader
05/06/2012 A 18:00