La vittoria alla Gand è stata incredibile, ma cosa aspettarci adesso da Biniam Girmay? Considerando anche il 5° alla E3 Saxo Bank Classic, perché non considerarlo anche per la vittoria del Giro delle Fiandre? Alcuni dei muri e dei settori di pavé sono i medesimi. Lo stesso corridore eritreo ha dichiarato più volte che quella è la sua Classica di riferimento, trionfare a Oudenaarde sarebbe il suo sogno. Ma non per questo 2022. Girmay, infatti, ha deciso di tornarsene in Eritrea per un po' di tempo. Dopo 3 mesi in giro per l'Europa e con già 24 giorni di corsa sulle spalle, è doveroso un momento di stop. Pensando al prossimo Giro d'Italia, ma anche per fare ritorno dalla sua famiglia.
Non credo che correrò il Giro delle Fiandre. Sono qui in Europa da più di tre mesi e mi mancano mia moglie e mia figlia e voglio tornare a casa

Girmay sul podio, le festa è tutta per lui

Gent - Wevelgem
Dall'Eritrea con furore: chi è Girmay, il nuovo fenomeno africano
28/03/2022 ALLE 11:43

Sulla vittoria alla Gand

Mi sentivo molto bene, ma sapevo che c’erano altri corridori molto forti. Ero quindi un po' spaventato, ma quando ho visto che ce l'avremmo fatta, ho creduto in me stesso e ho capito che potevo provare a vincere, soprattutto negli ultimi 250 metri. Mentre andavamo verso il traguardo pensavo proprio a come lanciare la volata. È incredibile che sia riuscito a conquistare questa vittoria. Molto è cambiato per me, ma questo significa che c'è un futuro luminoso per i corridori africani e allora voglio che i complimenti vadano a tutti gli africani
CHI VINCE IL GIRO DELLE FIANDRE 2022?

Dagli inizi con la squadra UCI all'Intermarché-Wanty Gobert

Il mio Paese è stato una colonia Italiana e tante delle tradizioni italiane ci sono rimaste, tra queste c’è il ciclismo che da noi è molto praticato. Ho avuto poi l'opportunità di correre nel centro di formazione dell'UCI. Correvo nella squadra con un ceco, un ruandese, due colombiani, uno dall'Ecuador, un messicano e un corridore panamense. Eravamo tutti nel programma UCI e vivevamo insieme in un grande appartamento in Svizzera. Abbiamo gareggiato ovunque con quella squadra e in una delle gare che ho vinto ho battuto Remco Evenepoel, ma non sapevo che già all’epoca era un grande talento
Nell'estate dello scorso anno, Delko ha avuto problemi finanziari e quella è stata la mia fortuna. Intermarché-Wanty Gobert, mi ha contattato e all'improvviso ho avuto la possibilità di correre tutte le grandi gare con una squadra di World Tour. Il Belgio mi porta fortuna perché, appena poche settimane dopo il mio nuovo contratto, sono arrivato secondo ai Campionati Mondiali Under 23 di Leuven e nel mio Paese tutti sono impazziti
https://i.eurosport.com/2022/03/29/3346369.jpg
Quindi dovremo aspettare per rivedere Girmay. Il ritorno a casa fungerà da riposo, ma anche da preparazione per la parte centrale della stagione dell'eritreo. Il corridore dell'Intermarché-Wanty Gobert, infatti, punta molto al prossimo Giro d'Italia. L'obiettivo sarà quello di continuare a vincere su palcoscenici importanti. Ritorno fissato la settimana prima, per la Classica di Francoforte (1° maggio).

Girmay: "È incredibile, spero sia la svolta per il ciclismo africano"

Gent - Wevelgem
Si fa la storia alla Gand! Vince Girmay, il primo africano di sempre
27/03/2022 ALLE 14:54
Vuelta di Spagna
Pogacar è il più pagato al mondo: Roglic fuori dalla top 10, Nibali 11°
19/03/2022 ALLE 14:06