Un solo uomo al comando, uno show vero e proprio: Leo Hayter sbaraglia la concorrenza al Giro d’Italia under 23 2022, bissando il successo di ieri e trionfando nel tappone da Pinzolo a Santa Caterina Valfurva. Il britannico è riuscito veramente a mettere un’ipoteca sul titolo e sulla sua Maglia Rosa, con un successo d’altri tempi.Quattro azzurri all’attacco nelle prime fasi di gara: Davide De Pretto (Zalf Euromobil Fior), Giulio Pellizzari (Bardiani-CSF-Faizanè), Lorenzo Milesi (Team DSM) e Alex Baudin (Tudor). I fuggitivi nella prima ora però sono stati raggiunti dal plotone, guidato ad altissima velocità dalla Groupama-FDJ.

Hayter zittisce tutti! Doppietta Ineos, rivivi l'arrivo

In vista del Passo di Guspessa è partito l’attacco del transalpino Lenny Martinez in solitaria. Show per il giovane francese che ha guadagnato su tutti, con il drappello dei migliori che si è ridotto ad una quindicina di unità. Nella discesa tecnica del Mortirolo all’inseguimento si è lanciato il compagno di squadra Romain Gregoire, successivamente al contrattacco è andata la Maglia Rosa Leo Hayter. Il britannico ha fatto il vuoto, praticamente distruggendo la concorrenza. Sull’ascesa finale l’uomo della Hagens Berman Axeon è riuscito a guadagnare minuti su minuti sui rivali, giungendo a braccia alzate con addirittura 5′ di margine su Gregoire. Terza piazza per Lennert Van Eetvelt (Lotto Soudal U23), poi Ruben Thompson (Groupama FDJ) e il già citato Martinez. Male gli italiani addirittura fuori dalla top-10.
Europei di ciclismo
Dietrofront Italia: Filippo Ganna farà la cronometro agli Europei
6 ORE FA

Hayter sorprende Dennis, Cavagna delude: gli highlights

Vuelta di Spagna
Niente Vuelta per Egan Bernal: torna al Giro di Danimarca
7 ORE FA
Vuelta di Spagna
Roglic torna dopo la frattura alle vertebre: ci sarà e tenterà il poker
8 ORE FA