È iniziato il conto alla rovescia per la 108esima edizione della Liegi-Bastogne-Liegi. Un percorso superiore ai 250 km, anche questa, pieno di emozioni e di côtes. Ma vuoi mettere unirti alla schiera di fenomeni e campioni che popolano l'albo d'oro della Doyenne, la più antica delle Classiche? Ma quanto frutta vincere una Monumento come la Liegi? Ve lo diciamo subito: 30mila euro. E vi sembra poco? Fate conto che si dovrà dividere tale importo con i componenti della squadra e con quelli dello staff. E già vi va bene, considerando che per la Liegi femminile viene versato alla vincitrice la bellezza di 1.535€.
Per intenderci, non si diventa ricchi vincendo una Classica Monumento. Ce ne sono 5 in stagione, se si riuscisse a vincerle tutte e cinque, magari, si riesce a portare a casa un bel gruzzoletto. Giusto per darvi un'idea, vincere la Champions League di calcio frutta più 120 milioni di euro, ma, restando nell'ambito degli sport individuali, un successo a Wimbledon, mecca del tennis, frutta al campione più di 2,5 milioni di euro. Tornando al ciclismo, comunque, il montepremi di 91.000€ (suddiviso per i primi 20 classificati) è il montepremi classico a cui si sono uniformati tutti gli organizzatori delle Monumento. 30.000€ per il vincitore e il resto a scalare. Poco più sotto invece l'assegno per chi vince una Classica, ma non Monumento, come Gand o Amstel Gold Race. In quel caso il premio era di 20.000€ al vincitore. Ancora più giù la Strade Bianche con 16.000€ di premio a Pogacar per l'ultima edizione disputata.
CHI VINCE LA LIEGI 2022?
Liegi-Bastogne-Liegi
Pogacar torna in Slovenia per motivi familiari, Doyenne non a rischio
21/04/2022 ALLE 15:02

Il montepremi dettagliato della Liegi 2022

PiazzamentoPremio
30.000€
22.000€
15.000€
7.500€
3.200€
1.700€
1.500€
1.300€
1.200€
10°1.100€
11°1.000€
12°900€
13°800€
14°700€
15°600€
16°500€
17°500€
18°500€
19°500€
20°500€
C'è da dire una cosa. Il montepremi è lo stesso per tutte le Classiche Monumento. E non si è mai mosso al netto dell'inflazione. Una cosa negativa per molti, ma anche positiva se vista da altre angolazioni. Il ciclismo è stato macchiato da molteplici casi di doping organizzato negli ultimi 25 anni, cosa che ha allontanato pubblico e, soprattutto, sponsor dal mondo del ciclismo. Per non parlare degli ultimi 2 anni e mezzo col covid che ha fatto perdere un sacco di soldi a squadre e organizzatori. Forse è un miracolo mantenere questo montepremi. Detto questo, secondo le normative UCI, il premio minimo per il vincitore di corse di categoria 1 maschile deve essere di 20.000€, mentre il montepremi obbligatorio totale deve essere di 50.000€. Ecco perché, con la candidatura ufficiale della Tre Valli Varesine di entrare nel World Tour, sono state richieste delle garanzie economiche per supportare questi criteri.
Tornando, invece, al discorso donne. Proprio per la Parigi-Roubaix, ASO ha comunque alzato il montepremi per l'edizione del 2022. Dai 7.005€ di montepremi totale del 2021, siamo passati ai 50mila di montepremi complessivo per quest'anno. Non un aumento di poco conto. Ma comunque non sufficiente per alcuni, considerando che gare come Amstel Gold Race e Giro delle Fiandre hanno equiparato il montepremi femminile a quello maschile.

Da tifosa sulla Redoute alla vittoria della Liegi: la storia di Demi Vollering

Liegi-Bastogne-Liegi
Liegi-Bastogne-Liegi: percorso e favoriti dell'ultima Classica
20/04/2022 ALLE 20:39
Ciclismo
Pogacar è il più pagato al mondo: Roglic fuori dalla top 10, Nibali 11°
19/03/2022 ALLE 14:06