Si è spenta oggi, a soli 56 anni, Monica Bandini, grande ciclista azzurra attiva tra gli anni ’80 e ’90, specialista della cronometro a squadre, al tempo disciplina che assegnava maglia iridata e medaglie olimpiche. Monica è deceduta a causa di forte e improvviso malore che l’ha colpita mentre lavorara il terreno di famiglia a Villagrappa di Forlì. A riportare la notizia è stato il Corriere di Romagna.
Nel corso della sua carriera, Bandini si era laureata campionessa del Mondo nella cronometro a squadre, insieme a Maria Canins, Francesca Galli e Roberta Bonanomi, nel 1988, sul tracciato di Reinaix. Inoltre, era stata anche bronzo a Villach 1987 e argento a Chambery 1989. All’epoca la cronometro a squadre era riservata alle nazionali, e non ai club come quella vista alla settimana iridata nello scorso decennio, vi prendevano parte quattro atlete per nazione che si misuravano su una distanza di cinquanta chilometri.
Bandini, inoltre, è anche arrivata tre volte sul podio del campionato italiano elite di ciclismo su strada. In due occasioni nella prova in linea e in una nella cronometro. Da juniores, invece, era stata capace di vincere il tricolore. Per quanto concerne i Mondiali, il suo miglior risultato nella prova in linea fu un ottavo posto a Stoccarda 1991.
Vuelta di Spagna
Finalmente Mikel Landa! "Ci sarò alla Vuelta ma..."
23 MINUTI FA
Monica, oltretutto, nel 1998 conquistò il Giro del Trentino davanti a due delle più grandi fuoriclasse della storia del ciclismo quali Fabiana Luperini e Somarriba. Bandini, peraltro, fu grande protagonista sia al Giro d’Italia che al Tour de France, ambedue gare da lei concluse in top-10.
Clásica San Sebastián
Torna Bernal: sarà a San Sebastián dopo 62 giorni di stop
UN' ORA FA
Tour de l'Ain
Le volate le vince sempre la Quick Step: trionfa Hodeg
7 ORE FA