Li abbiamo citati un po' tutti. Parliamo dei favoriti per la 112esima edizione della Milano-Sanremo: il campione in carica van Aert e lo spauracchio van der Poel. Abbiamo messo nel calderone anche Gilbert, a caccia della 5a Monumento diversa in carriera, o ancora Peter Sagan che la Sanremo non l'ha mai vinta. Non possiamo, però, non citare un certo Julian Alaphilippe. Uno che la Sanremo l'ha già vinta e che ha collezionato altri piazzamenti. E, soprattutto, uno che indossa la maglia iridata. Non un dettaglio da poco. Ma vi ricordate l'ultima volta che un campione del mondo ha vinto la Milano-Sanremo?
Tutto il meglio del ciclismo LIVE su Eurosport: On Demand e senza pubblicità a metà prezzo per tutto l'anno

Milano-Sanremo con la maglia iridata: l'ultimo è stato Saronni

Milano - Sanremo
Van der Poel o van Aert? Occhio a Sagan: il terzo incomodo
20/03/2021 A 00:34
Dopo il successo di Imola della scorsa stagione, Alaphilippe ha già alzato le braccia al cielo con la maglia iridata sulle spalle. Lo ha fatto alla Freccia del Brabante, lo ha fatto la scorsa settimana a Chiusdino nella 2a tappa della Tirreno-Adriatico. Nel mezzo, una clamorosa Liegi in cui alzò le braccia al cielo prima di superare la linea del traguardo - scavalcato poi da Roglic - e l'infortunio al Fiandre mentre era in compagnia di van der Poel e van Aert.

Pazzesco alla Liegi: esulta Alaphilippe ma vince Roglic

La sfida si rinnova, questa volta a Sanremo. Alaphilippe vorrebbe bissare il successo del 2019, successo che avrebbe ancora più 'colore' con la maglia di campione del mondo. Non una cosa così scontata, però, considerando che solo quattro corridori lo hanno fatto nella storia: Alfredo Binda, Eddy Merckx, Felice Gimondi e Giuseppe Saronni. Un parterre di tutto rispetto. E l'ultimo a farlo fu Saronni nel lontano 1983. Una vera impresa ripetersi con la maglia iridata.
Vincere la Sanremo da Campione del mondo: chi ce l'ha fatta
https://i.eurosport.com/2021/03/20/3014839.png

Sagan e Bettini non ce l'hanno fatta

Ecco, l'ultimo è stato Saronni e sono passati già 38 anni. Non è così tanto facile districarsi tra le maglie degli avversari e trionfare con la maglia iridata sul traguardo di via Roma. Anche perché ci hanno provato in tanti in questi anni, ma non c'è riuscito nessuno.
Uno su tutti Peter Sagan, tre volte campione del mondo, ma che ha avuto un rapporto particolare con la Sanremo. Una volta la caduta di Gaviria, una volta Nibali che se ne va da solo, una volta è Kwiatkowski che lo anticipa di un soffio. Ogni volta Sagan ha dovuto scontrarsi con qualcosa di paranormale. Lo slovacco non ce l'ha fatta, ma prima di lui tanti altri. Paolo Bettini, campione olimpico e campione del mondo. Il corridore di Cecina ha sì vinto la Sanremo (nel 2003), ma poi non è riuscito a riconfermarsi con la maglia di campione del mondo addosso (in due occasioni). Stesso discorso potremmo farlo con Cavendish, con Gilbert, fino allo stesso Mario Cipollini. Lo sprinter toscano vinse la Sanremo lo stesso anno del Mondiale (2002), ma nel 2003 - l'anno dopo - ad anticiparlo fu proprio Bettini che vinse la volata ristretta con Celestino e Paolini. Il Re Leone si dovette accontentare del 4° posto quel giorno. Ma, ripetiamo, la storia è piena di casi simili. Vincere alla Sanremo con la maglia iridata sembra diventato impossibile.

Volata perfetta di Julian Alaphilippe: il Moschettiere vince la sua prima Milano-Sanremo

Come ci arriva Alaphilippe

Alaphilippe non è proprio al 100%: diciamo che non è nella condizione in cui si trovava ad Imola qualche mese fa. Ma il campione del mondo in carica ha preparato minuziosamente questa corsa, senza la volontà di strafare. Basta vedere il suo atteggiamento durante l'ultima Tirreno-Adriatico: ok la vittoria di Chiusdino, ma dopo aver centrato il successo alla 2a tappa ha schiacciato un po' il pedale del freno. Giusto una risposta a van der Poel nella frazione di Castelfidardo, poi è andato del suo passo per non andare fuorigiri. Ormai il suo l'aveva fatto, la sua tappa l'aveva vinta. C'è da considerare anche il 2° posto della Strade Bianche, che resta comunque un ottimo piazzamento contro un van der Poel ingiocabile. Ora ci riproverà alla Sanremo dove ha già vinto nel 2019. Se riuscisse a perdere quel vizio di alzare le braccia al cielo troppo presto, potrebbe davvero tentare un colpo storico.

Julian Alaphilippe vince la 2a tappa della Tirreno-Adriatico

Milano - Sanremo
Sagan: "Battere van der Poel e van Aert? Posso farlo"
18/03/2021 A 22:49
Milano - Sanremo
Gilbert punta alla storia: 5 Monumento per fare come Merckx
18/03/2021 A 19:08