Lo sloveno che non ti aspetti. C'era Pogacar, il favorito numero 1 insieme a van Aert, e perché no anche Roglic che in volata non è fermo, anzi. Ma, a trionfare in via Roma, è Matej Mohoric. Non possiamo parlare di sorpresa, considerando quanto fatto in carriera dal corridore della Bahrain Victorious. Campione del mondo juniores nel 2012, campione del mondo Under 23 nel 2013, poi qualche anno di difficoltà nel passaggio ai pro, fino all'esplosione nel 2021. Nella passata stagione ha vinto il campionato nazionale sloveno, parliamo della stessa terra dove ci sono Pogacar e Roglic appunto, ma ha fatto anche un Giro d'Italia da paura al fianco di Damiano Caruso, fino ad un Tour de France stellare. Sempre in fuga, più due vittorie di tappa. Pogacar e van Aert sono stati sì protagonisti: il numero 1 del mondo, e anche il più pagato del mondo, ha attaccato tre volte sul Poggio, ma non è riuscito a fare la differenza. Il belga ha risposto sempre presente, pronto per arrivare in fondo. Ma entrambi si sono fatti sorprendere da Mohoric che l'aveva studiata bene. Grandissimo Turgis che si piazza secondo, sostituendo al volo un Sagan sfortunatissimo, ma che dire di Mathieu van der Poel. Non correva dal 3 ottobre scorso, dalla Roubaix, tanti problemi alla schiena in questi mesi, ma anche lui ha tenuto botta sul Poggio prima di chiudere al 3° posto. Chapeau!

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Matej Mohoric6h27'49''
2. Anthony Turgis+2''
3. Mathieu van der Poel+2''
4. Michael Matthews+2''
5. Tadej Pogacar+2''
6. Mads Pedersen+2''
7. Soren Kragh Andersen+2''
8. Wout van Aert+2''
9. Jan Tratnik+5''
10. Arnaud Démare+11''
Milano - Sanremo
Mohoric batte Pogacar e van Aert: l'ordine d'arrivo
19/03/2022 A 16:36

Mohoric, sei nel mito! Rivivi l'arrivo in solitaria a Sanremo

8 in fuga: ci sono Conca, Rivi, Tagliani e Tonelli

Pronti, via e parte subito la fuga composta da Filippo Conca (Lotto Soudal), Sevilla e Rivi (Eolo Kometa), Zurita e Tagliani (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizané), Zakharov e Gidich (Astana). Gli 8 al comando accumulano un vantaggio superiore ai 7' anche dopo il Passo del Turchino ma, dopo la prima asperità di giornata, Jos van Emden (Jumbo Visma) e Jacopo Mosca (Trek Segafredo) aumentano l'andatura in gruppo, riducendo il margine. Sul Capo Berta la fuga perde i pezzi e restano davanti solo Sevilla, Rivi, Gidich e Tonelli. Salita che fa male anche in gruppo perché Tom Pidcock si stacca già a 37 km dal traguardo. Giornata sfortunata anche per Sagan che è vittima invece di un problema meccanico.

Non è la giornata di Pidcock: si stacca già sul Capo Berta ai -37

La maledizione Sagan continua: salta la catena e perde il treno

Pogacar attacca 3 volte, van Aert e van der Poel si sono

Comincia la Cipressa e Pogacar manda Polanc a fare l'andatura, ma van Aert resta con Roglic, Van der Sande, Laporte e Van Hooydonck. Si staccano invece i velocisti come Viviani e Jakobsen che alzano bandiera bianca. Il Poggio è la resa dei conti. Proprio ai piedi dell'ultima salita vengono ripresi Rivi e Tonelli andati in fuga dal primo pattino. Pogacar piazza un primo scatto a 8,2 km dal traguardo, ma van Aert e van der Poel rispondono presente. Sono tre gli scatti dello sloveno che però non stacca a nessuno e occhio invece a Kragh Andersen che cerca il jolly quando tutti si erano dati una calmata. Anche il danese viene stoppato, ma riparte poi Mohoric nel tratto in discesa. Lo sloveno riesce a staccarsi di ruota Pogacar e tutti gli altri.

Ma che rientro di van der Poel! Stoppa Roglic e Magrini si esalta

Mohoric è un pazzo! La discesa giù dal Poggio è una follia

Mohoric arriva da solo

Il ritmo di Mohoric in discesa è indiavolato e la tattica Stuyven sembra essere efficace anche questa volta. Van Aert, Mads Pedersen, van der Poel, lo stesso Pogacar: a turno tutti danno una fiammata, ma lo sloveno della Bahrain Victorious non si prende. C'è anche un problema col cambio, ma questo non ferma l'ex campione del mondo Under 23 che arriva in solitaria. Turgis si piazza 2° davanti a van der Poel e Matthews.

Rivivi la Milano-Sanremo (Contenuto Premium)

Premium
Ciclismo

Milano - Sanremo

07:38:02

Replica
Ciclismo
Pogacar è il più pagato al mondo: Roglic fuori dalla top 10, Nibali 11°
19/03/2022 A 14:06
Milano - Torino
Cavendish, sono 159 vittorie in carriera: raggiungerà Cipollini?
16/03/2022 A 16:32