30/09/18 - 09:51
Risultato finale
Corsa in linea - Uomini
0km
?km
Mondiali • Tappa12
avant-match

Corsa in linea - Uomini

Mondiali – Segui LIVE su Eurosport la corsa ciclistica, che è in programma il 30 settembre 2018 alle 09:51. La nostra diretta ti offre aggiornamenti minuto per minuto e dettagli sui momenti più importanti.
Consulta anche tutta l'attualità di Ciclismo: competizioni, calendari, risultati.

    
30
Luca Stamerra
Highlights 
 
 Rimuovi
- 

Video - Sagan premia Valverde: il nuovo campione del mondo è lui

00:53
- 
 
16:40 

Gianni Moscon chiude al 5° posto a 13'' da Valverde

16:39

VALVERDE CAMPIONE DEL MONDO!!! In volata Valverde non si batte: è campione del mondo

Arrival / Alejandro Valverde of Spain Celebration / Romain Bardet of France / Michael Woods of Canada during the Men Elite Road Race a 258,5km race from Kufstein to Innsbruck 582m at the 91st UCI Road World Championships 2018 / RR / RWC / on September 30,
-1 km

ULTIMO KM!!!

-1,4 km 

DUMOULIN E' RIENTRATO SUI TRE!!! Incredibile

-2 km 

Moscon invece non ce l'ha fatta a rimontare

-2,1 km 

Woods prova a partire allungando vedendo la rimonta di Dumoulin

-2,5 km 

4'' di ritardo per Dumoulin

-3 km 

Bisogna vedere se Valverde, Woods e Bardet si studieranno in questo finale

-3 km 

ULTIMI 3 KM!!! Occhio che sta rimontando Dumoulin

-5 km

Ultimi 5 km: Bardet, Valverde e Woods si giocano il Mondiale

-6 km 

Moscon ancora dietro, e Dumoulin non si vede più

-7 km 

Sempre davanti Bardet-Valverde-Woods. Moscon può provare la rimonta, ma con l'aiuto di Dumoulin

-8 km 

E Bardet risponde in discesa, prova ad andare via in discesa

-8 km 

Bardet ha qualche problema con lo scarpino, Valverde fa finta di niente e continua ad andare davanti

-8,5 km 

Woods-Bardet-Valverde. Questi i tre di testa, qualche metro più indietro Moscon e Dumoulin

-8,9 km 

Woods prova a dare la stoccata con Bardet e Valverde alla sua ruota. Perde qualche metro Moscon

- 
 
-9 km 

Sempre i 4 in testa. Dumoulin poco più indietro

-9,2 km 

Dumoulin prova a rimontare da dietro, Alaphilippe non riesce a tenere il suo passo

-9,3 km 

Restano in testa in quattro: Moscon, Woods, Valverde e Bardet

-9,4 km 

Valgren ripreso e staccato

-9,5 km 

Alaphilippe però non sembra però pimpante. Valverde, Woods, Moscon e Bardet stanno andando a prendere Valgren

-9,7 km 

Alaphilippe fa partire Bardet che prova a saggiare la condizione di quelli che sono rimasti

-9,8 km 

Woods per il Canada. Alaphilippe, Bardet, Moscon, Valverde e Woods. Questi sono quelli che inseguono Valgren. Intanto si stacca Pinot

-9,9 km 

C'è anche Theuns per il Belgio. Hanno perso qualche metro gli olandesi

-10 km 

Valverde c'è, non si vede più Roglic

-10,2 km 

LA FRANCIA COMPATTA!!! Pinot, Bardet e Alaphilippe con Moscon alla ruota del corridore della Quick Step. Valgren ha 24'' di vantaggio

-10,5 km 

De Marchi e Pinot in testa al gruppo: 30'' ancora di vantaggio per Valgren

-11 km 

Anche gli olandesi compatti davanti con Dumoulin e Mollema tra le punte che possono lanciare

-11,1 km 

De Marchi dà fondo a tutte le energie rimaste, per cercare di riportare il gruppo dalle parti di Valgren

- 
 
-12,8 km 

Ci avviciniamo all'ultima salita

-13 km 

30'' di vantaggio per Valgren su tutti i big

-13,2 km 

Moscon ritrova De Marchi. Ha un compagno di squadra in questo finale, il corridore della Sky

-13,5 km 

Adam Yates chiude il gruppo dei migliori

-15,8 km 

Nel gruppo dietro si fa vedere ROGLIC che cerca di ridurre il gap in discesa

-16 km 

VALGREN PROVA A GUADAGNARE IN DISCESA

-18 km 

Moscon con Lutsenko, Pinot e Rui Costa all'inseguimento di Valgren. Poco più indietro Alaphilippe, Valverde con Izagirre e Adam Yates con Kennaugh

-20,7 km 

Ora Moscon prova da solo ad inseguire Valgren, sull'italiano c'è anche Pinot, il migliore dei francesi

-20,8 km 

Valgren resta solo davanti, comincerà la discesa prima dell' "inferno" finale

-21 km 

Moscon si volta ancora, ma è rimasto solo. C'è De Marchi a chiudere il gruppo dei sopravvissuti

-21,4 km

STOCCATA DI PINOT!!!

-21,6 km 

Kennaugh viene ripreso da Valgren, il corridore danese dell'Astana

-21,7 km 

KENNAUGH PARTE!!! Il britannico ci prova, Moscon si guarda attorno per capire cosa fare e se rimontare

-22,5 km 

VAN AVERMAET SI STACCA!!! Roglic in fondo

-22,8 km 

Asgreen e Laengen ripresi dal gruppo

-23,4 km 

Ora c'è De Marchi a fare l'andatura dopo che si è staccato Nibali

-23,5 km

Francia con Pinot e Bardet: ma i due si metteranno d'accordo?

-23,6 km 

NIBALI SI STACCA!!!

-24 km 

Valverde non vuole far partire nessuno e tiene Izagirre lì davanti

-24,3 km 

Pinot, Valverde e Moscon tengono il passo di Krujswijk. Nibali non sembra averne in questo momento, ma è ancora lunga

-24,3 km 

PARTE KRUIJSWIJK!!! L'olandese prova ad anticipare tutti

-24,4 km 

Italia composta da Nibali, Pellizotti, De Marchi, Pozzovivo e Moscon

- 
-25,5 km 

Si stacca Tim Wellens, un altro di quelli che si dovevano tenere d'occhio

-26 km

ITALIA DAVANTI!!! Pelizzotti a guidare la pattuglia azzurra chiusa da Vincenzo Nibali. Si stacca ora Cataldo che ha lavorato tanto quest'oggi

-28 km 

Anche Adam Yates è presentissimo nel gruppo dei migliori

-30 km 

2'20'' il ritardo del gruppo su Asgreen e Leangen

-31 km 

In gruppo ci sono anche Dumoulin, Pinot, Roglic e Alaphilippe

-31 km 

La Spagna si ricompatta in testa al gruppo, compatta anche l'Italia

15:48 

Gli ultimi km...

15:47 

ULTIMO GIRO!!!! In testa ci sono sempre loro, Asgreen e Leangen

-35,1 km 

2'44'' resta di vantaggio per Asgreen e Leangen

-36 km 

Gruppo che si compatta in discesa con De Marchi e Brambilla ripresi da tutti gli altri (rimasti comunque in pochi)

- 
 
-37 km

Tanti i big che hanno perso contatto sul Igls, ma manca ancora un'ultima salita

-41,8 km 

Lo imita DE MARCHI. Parte ancora lui. La tattica dell'Italia è questa: frammentare il gruppo

-43 km 

Tolhoek prova a ripartire, De la Cruz lo tiene a ruota

-43 km 

C'è anche De Marchi nel gruppo Brambilla

-44 km 

Ricordiamo che in testa ci sono ancora Asgreen e Laengen che contano 2'54'' di vantaggio sul gruppo Brambilla

-44,5 km 

Fase incertissima. Corridori sparpagliati ovunque

-45,5 km 

Tolhoek raggiunge Brambilla e insieme provano ad andarsene

-45,6 km 

ECCO CHE PARTE BRAMBILLA!!! Kwiatkowski e Poels dicono addio

-45,8 km

ITALIA COMPATTA IN TESTA AL GRUPPO!!! Caruso, De Marchi, Pellizotti e Brambilla davanti

-46 km 

SI STACCANO SIMON YATES E ZAKARIN

-46 km 

Anche Pellizotti nelle prime posizioni, che si volta per cercare il posizionamento di Nibali

-46,5 km 

SI STACCA DANIEL MARTIN!!!

-46,6 km 

Ci sono De Marchi e Kelderman ora in testa

-46,8 km 

RIPRESI VAN AVERMAET E CARUSO

-47 km 

SI VEDONO GLI OLANDESI??? Dumoulin si porta in testa al plotone. Van Avermaet-Fraile-Caruso stanno per essere raggiunti

-47 km 

Asgreen e Leangen. Sono rimasti loro due nella testa della corsa: 3'17'' il loro vantaggio

-47,5 km 

Ora c'è anche MOSCON che prova a sganciarsi

-47,9 km 

Kruijswijk e Majka prova a staccarsi dal plotone, con l'idea di rientrare sul terzetto Van Avermaet-Caruso-Fraile

-48,4 km 

Sono 40'' i secondi di vantaggio per il terzetto Van Avermaet-Caruso-Fraile sul plotone

- 
 
-49 km 

Van Avermaet, il campione olimpico, vuole collaborazione e chiede a Caruso e Fraile di lavorare insieme a lui per guadagnare sul resto del gruppo

-49,7 km 

3'54'' per Caruso, Van Avermaet e Fraile. Non c'è più Hink.

A 4'20'' il resto del gruppo, ed è rientrato ora Roglic

- 
 
-50 km 

Siamo entranti quindi nell'ultimo giro anche per il plotone. Non abbiamo ancora notizie di Roglic

-54 km 

Il plotone conta invece 17'' di ritardo su Fraile, van Avermaet, Caruso e Hink

-55 km 

Arriva adesso questo quartetto al traguardo: 4'30'' il loro ritardo sulla testa della corsa

-58 km 

Con Caruso, Fraile e Van Avermaet c'è anche Hink della Repubblica Ceca

-60 km 

Sono rimasti in 4 nella testa della corsa

-53,5 km 

ORA PARTE CARUSO!!! Con lui Omar Fraile e Van Avermaet

-56 km 

Gli inglesi e gli spagnoli fanno finta di nulla e continuano a fare il loro lavoro in testa al gruppo. L'Italia però ha dimostrato di essere presente

Video - Anche Roglic finisce a terra! Lo sloveno cade in curva a poco più di 50 km dal traguardo

01:44
-58,2 km 

ANCORA BRAMBILLA!!! L'Italia c'è e crea scompiglio in testa al plotone

-60 km 

Anche Miguel Angel Lopez ha perso terreno

-60,9 km 

Caduta in curva per lo sloveno: uno dei grandi favoriti per questa gara

-61 km 

A TERRA ROGLIC!!!

- 
 
-62 km

Gli azzurri si fanno vedere. Nibali è nelle prime posizioni

-62,6 km

PARTE ORA DE MARCHI!!!

-63 km 

Cataldo ripreso anche da Buchmann. Il gruppo è anche lì

-66 km 

Dario Cataldo prova a modificare i piani di Spagna e Gran Bretagna. Herrada lo va a riprendere

-66,4 km

OCCHIO A CATALDO!!!

-67,2 km 

Geoghegan Hart a fare l'andatura, poi la Spagna compatta

5'44'' il ritardo del gruppo

- 
 
-69 km 

Si stacca dal gruppo dei migliori Anacona, una dei uomini più preziosi per il trio colombiano Uran-Quintana-MA Lopez

- 

Il saluto di Barguil dopo il ritiro di qualche km fa

- 
-70 km 

Torna la Gran Bretagna a tirare, insieme alla Spagna

6'16'' il ritardo dai 7 battistrada

- 
 
-71,8 km 

Il vantaggio dei 7 fuggitivi scende a 7 minuti

-72 km

La Spagna vuole recuperare terreno: Castroviejo ha fatto partire, in pratica, una cronometro personale

-73 km 

Si resta in 7 nella testa della corsa: 7'20'' il loro vantaggio sul gruppo

- 

Video - Barguil si ritira! Il francese cade in curva e dice addio al Mondiale

00:47
-73 km 

E ora si vede anche la SPAGNA in testa al gruppo. Adam Yates e Simon Yates, invece, si trovano a centro gruppo

-75 km 

Ripresi Brambilla e Michael Schär dal gruppo. E si riprende a salire

-75 km 

PARTE UNO SVIZZERO!!! E lo insegue Gianluca Brambilla

-75,5 km 

7'50'' per gli 8 battistrada

-89 km 

Peter Sagan già in fondo al gruppo, il ritmo è aumentato

-90 km 

Anche gli italiani scalano posizioni con Alessandro De Marchi che si avvicina alla testa del gruppo: 7'05'' di vantaggio per gli 8 battistrada rimasti

-94 km

39.126 km/h la media dopo i primi 4 giri del percorso

- 

Video - Rohan Dennis: "Finalmente indosso la maglia arcobaleno, la sogno fin da bambino"

01:55
- 
 
-95 km 

SI STACCA ROHAN DENNIS!!! Il vincitore della cronometro perde contatto con il gruppo dei migliori

-95 km

CI SALUTA BARGUIL!!!

-95 km 

Swift a fare l'andatura per la Gran Bretagna, poi Tratnik e Bole (Slovenia), Pöstlberger e Gogl (Austria). Subito dopo Roux della Francia, con Alaphilippe che sta rimontando posizioni

-97 km 

Eccolo il passaggio del gruppo: 9'43'' il loro ritardo nei confronti dei 10 battistrada

-98 km 

9'59'' il ritardo del gruppo secondo i dati del GPS. Attendiamo ancora il passaggio del plotone alla conclusione del 4° giro

- 
 
- 
 
-99 km

Italia sempre compatta nella pancia del gruppo. Per ora Cassani non vuole forzare le gambe, non mettendo neanche nessuno a tirare in testa al plotone

-99 km 

Barguil è comunque ripartito dopo la caduta

-100 km 

Sempre poco più di 11 minuti il vantaggio dei 10 battistrada sul plotone quando mancano 100 km al traguardo

- 
 
-104,6 km

CADUTA PER BARGUIL!!! Il francese finisce a terra in curva. Botta al bacino e al ginocchio per l'ex corridore della Sunweb che stava tentando la rimonta sul gruppo dopo aver cambiato la bici

-107 km 

Tratnik (Slovenia) e Anthony Roux (Francia) a fare l'andatura in testa al gruppo. Intanto cambio bici per Warren Barguil.

11'34'' il vantaggio dei fuggitivi

-108 km 

Stannard perde contatto dalle posizioni di testa. Il suo lavoro è finito, il gruppo è a 11'56''

-116 km 

Intanto in testa restano in 10. Si stacca il lussemburghese Laurent Didier.

A 13'16'' il gruppo quando mancano poco più di 116 km dal traguardo

- 
 
- 
 
-188 km

Sempre la Gran Bretagna a fare l'andatura, ma scalano il plotone i francesi. Il favorito? Proprio un francese, Julian Alaphilippe che in stagione ha conquistato una tappa alla Colombia Oro y Paz, due tappe al Giro dei Paesi Baschi, la Freccia Vallone, una tappa del Giro del Delfinato, due tappe del Tour de France compresa la maglia a pois di miglior scalatore, la Clasica di San Sebastian, una tappa del Giro di Gran Bretagna compreso la classifica generale e infine la Okolo Slovenska (una tappa e la classifica generale).

- 
 
13:25

Il gruppo chiude ora il terzo giro: 13'56'' il loro ritardo sugli 11 battistrada

- 
 
-122 km 

14'33'' il ritardo del plotone.

Intanto c'è qualche ritiro in casa Nuova Zelanda e Romania

13:11 

Sempre 11 i corridori in fuga:

Conor Dunne e Ryan Mullen (Irlanda),

Michael Kukrle (Repubblica Ceca),

Laurent Didier (Lussemburgo),

Jacques Janse Van Rensburg (Sudafrica),

Ilia Koshevoy (Bielorussia),

Kasper Asgreen (Danimarca),

Rob Britton (Canada),

Tobias Ludvigsson (Svezia),

Vegard Stake Laengen (Norvegia)

e Daniil Fominykh (Kazakistan)

- 
 
- 
 
-

Tornando al Belgio: il grande protagonista di questi Mondiali è Remco Evenepoel che ha conquistato ben due ori nella categoria Junior. Ha vinto sia la prova a cronometro che la prova in linea (con una clamorosa rimonta). Facile l'accostamento a Eddy Merckx se sei un belga che vince, ma questo Evenepoel (tesserato dalla Quick Step) promette grandi numeri per il futuro.

- 
 
-

A medaglia anche Damiano Caruso che ha conquistato il bronzo in squadra con la BMC Racing che è arrivata 3a al traguardo, perdendo però lo scettro di Campioni del mondo a crono.

-

In testa al medagliere, fino ad adesso, c'è invece il Belgio con ben 6 medaglie conquistate, tra cui 3 ori, compreso quello conquistato nella cronosquadre con la Quick Step che ha lasciato dietro la Sunweb di Dumoulin 18''46.

- 
 
-140 km 

Vantaggio che scende a 15'56''. Siamo nella zona di rifornimento per i corridori in seno al gruppo

- 
 
- 
 
12:45

Sono 4 le medaglie conquistate fin qui dall'Italia ai Mondiali di Innsbruck: la nostra Camilla Alessio ha vinto l'argento nella cronometro Donne Junior, poi Tatiana Guderzo si è portata a casa la medaglia di bronzo nella gara in linea donne. Per gli uomini ci sono i bronzi di Andrea Piccolo nella cronometro junior e di Alessandro Fancellu nella prova in linea junior.

-147 km 

Meno di 150 km al traguardo, il ritardo del plotone scende a 17'07''. Ancora tanto, ma manca tantissimo all'arrivo

- 
 
12:23

Quali sono le carte per l'Italia?

24 Gianluca Brambilla, 25 Damiano Caruso, 26 Dario Cataldo, 27 Alessandro De Marchi, 28 Gianni Moscon, 29 Vincenzo Nibali, 30 Franco Pellizotti, 31 Domenico Pozzovivo

-

E' la Gran Bretagna a fare l'andatura in gruppo: 17'19'' il vantaggio degli 11 fuggitivi

- 
 
-

L'Italia ha scelto un approccio più soft in questo inizio corsa, con il ct Cassani che non ha mandato nessuno nella fuga degli 11. Sarà stata la scelta giusta?

- 

In testa ci sono:

Conor Dunne e Ryan Mullen (Irlanda),

Michael Kukrle (Repubblica Ceca),

Laurent Didier (Lussemburgo),

Jacques Janse Van Rensburg (Sudafrica),

Ilia Koshevoy (Bielorussia),

Kasper Asgreen (Danimarca),

Rob Britton (Canada),

Tobias Ludvigsson (Svezia),

Vegard Stake Laengen (Norvegia) e

Daniil Fominykh (Kazakistan)

- 

Alle 9:52 è partita ufficialmente la corsa che ha registrato subito i primi scatti, in fuga ci sono 11 corridori che hanno accumulato un vantaggio massimo di 17 minuti

12:05 

Buongiorno a tutti gli amici di Eurosport da Luca STAMERRA (Twitter: @StamLuca). Quest'oggi siamo in DIRETTA da Innsbruck per seguire insieme a voi la prova élite del Mondiale di ciclismo 2018.