Julian ALAPHILIPPE (Francia)

È sempre stata la corsa dei miei sogni. Ho sempre messo il Mondiale sopra ogni corsa e il sogno della mia carriera si è realizzato. Questa vittoria non è arrivata per caso. Ho fatto altri Mondiale e, a volte, non sono stato fortunato. Ma questa esperienza mi è servita oggi. Rivincita? Assolutamente no, ma una bella sensazione in un anno dove ho vissuto alti e bassi. Tutti attraversano dei momenti difficili nella vita. Quando si prendono degli schiaffoni, bisogna rialzarsi. Ho avuto la forza di continuare, anche se non mi andava. Ma tutto è servito per il risultato di oggi

Mondiali
Alaphilippe Campione del Mondo! van Aert 2°, Caruso 10°
27/09/2020 A 16:00

Il Tour mi è servito per vincere questo Mondiale?

Ho corso il Tour de France in una maniera differente quest'anno e avevo in testa il Mondiale già dalla partenza di Nibali. È stato bello vincere una tappa e portare la maglia gialla, ma dopo ho fatto un lavoro per la mia squadra e ho pensato a conquistare la maglia arcobaleno. Strategia? Tutto è andato per il meglio, la nostra strategia si è realizzata al meglio. Ha attaccato Pogacar e così hanno lavorato tanto i belgi e Marc Hirschi, lo scenario ideale per noi

Alaphilippe in solitaria: è lui il nuovo Campione del mondo

Prossimi obiettivi? Vincere il Tour?

Non è nella mia testa. Nell'ultimo periodo avevo un obiettivo, vincere la maglia di campione del mondo. Adesso devo ancora realizzare quello che ho fatto ed è molto difficile descrivere quello che sento

Thomas VOECKLER (ct Francia)

Avevamo paura che Julian potesse essere ripreso prima dell'arrivo, ma ce l'ha fatta. È una sensazione difficile da descrivere. È enorme quello che ha fatto, e quello che la squadra ha fatto. Hanno rispettato alla regola la strategia che avevamo previsto e si sono tutti sacrificati per un solo corridore. Sono molto fiero di tutti i ragazzi. È difficile poter costruire una squadra, ma non avevo dubbi su questa composizione. E i giorni primi della corsa avevo comunque capito che avevo preso una buona decisione. E oggi abbiamo visto quello che ha fatto Julian. Sarà molto bello portare questa maglia di Campione del mondo

L'attacco decisivo di Alaphilippe: Magrini e Gregorio impazziscono

Wout VAN AERT (Belgio)

Non ho nulla da incolparmi o da imputare alla squadra. Abbiamo fatto una gara fantastica, ma quando è partito Alaphilippe non sono riuscito a seguirlo. Sono deluso, il 2° posto fa male. Avevo delle gambe molto buone, ma come capitato venerdì nella crono c'è stato qualcuno più forte di me. Noi siamo andati a tutta per riprenderlo, ma Alaphilippe era il più forte. Poi negli ultimi km ci siamo guardati e abbiamo pensato alle medaglie

Primoz ROGLIC (Slovenia)

Aiutare van Aert? Certo, avrei preferito vedere Wout campione del mondo piuttosto che Alaphilippe. Siamo compagni di squadra e siamo amici. Ma non ce la facevo proprio a dare qualcosa di più, ero al limite. Non sono riuscito neanche a sprintare alla fine. Ad ogni fiammata di qualcuno del mio gruppo, dovevo fare uno sforzo per tappare il buco

Marc HIRSCHI (Svizzera)

Abbiamo fatto una corsa perfetta, volevamo prendere il controllo e poi risparmiare energie. Penso che Alaphilippe sia stato il più forte oggi e meritasse di vincere. Non abbiamo commesso nessun errore, è stato semplicemente il migliore. All’interno del circuito, a un paio di km dall’arrivo, sapevamo già che era finita. È bello che già oggi sia stato in grado di stare insieme ai più forti. Non è la prima volta che succede e questo mi dà fiducia in me stesso. So che c’è ancora del lavoro da fare in inverno, ma spero di continuare a migliorare

Alaphilippe si lascia andare alle lacrime: ha appena vinto il Mondiale

Mondiali
Ganna campione del mondo a cronometro!
25/09/2020 A 15:04
Giro delle Fiandre
Alaphilippe: "È stato un anno pazzesco. Le montagne russe"
21/10/2020 A 08:00