È il capitano dell'Italia, ma non è detto che non si metta in cabina di regia per lanciare uno tra Ulissi e Bettiol. Quello di Imola è proprio un Mondiale di difficile interpretazione. A confermarlo è stato proprio Vincenzo Nibali prima dello start della 93esima edizione di questo Mondiale.

È una corsa abbastanza difficile. 260 km non sono uno scherzo, comunque vediamo, c’è parecchio spazio anche per un po’ di inventiva. Cercheremo di vedere man mano con la gara, in base all’andamento, cosa fare, come muoverci, se ci sarà lo spazio per fare qualcosa. Sicuramente ci sono delle squadre che sono molto quotate, soprattutto per l’ultimo passaggio, parlo sicuramente del Belgio con van Aert e della Francia, poi sicuramente ci sarà qualcuno che non vorrà attendere proprio l’ultimo passaggio e bisognerà essere sempre presenti. Non è un Mondiale molto semplice. [Vincenzo Nibali]

Mondiali
Niente Mondiali di Imola per Lutsenko: è positivo al Covid
27/09/2020 A 09:55

Nibali, come detto, è il capitano designato insieme a Diego Ulissi. Davide Cassani ha convocato anche Andrea Bagioli, Alberto Bettiol, Gianluca Brambilla, Damiano Caruso, Fausto Masnada e Giovanni Visconti.

La partenza dei Mondiali di Imola: start dall'Autodromo Enzo e Dino Ferrari

Mondiali
L'Italia non gioca in casa: Nibali e compagni in cerca di un'impresa
26/09/2020 A 16:50
Mondiali
Da Binda a Coppi fino a Ganna, i 16 italiani campioni del Mondo
25/09/2020 A 20:47