Ciclismo

Prima la Tirreno-Adriatico, poi il Giro per Nibali: "Niente impegni all’estero e viaggi in aereo"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Vincenzo Nibali - 2020 Volta ao Algarve stage 4 - Imago

Credit Foto Imago

DaOAsport
27/06/2020 A 07:13 | Aggiornato 27/06/2020 A 08:09

Dal nostro partner OAsport.it

Vincenzo Nibali c’è, verrebbe da dire, parafrasando il noto “motto” sul traguardo di Guido Meda nel commento della MotoGP. E svela un po’ quelli che sono i suoi programmi di avvicinamento al Giro d’Italia (3-20 ottobre 2020) e anche lo stato di forma attuale.

Spunta, tra le altre gare, anche la Tirreno-Adriatico, prevista a settembre. Lo ha detto lo stesso campione di ciclismo durante la conferenza stampa on line per la firma di un accordo precontrattuale che lo legherà fino al 2022 alla Regione Marche, di cui è testimonial per il turismo bike e outdoor. "Per quest’anno niente impegni all’estero e viaggi in aereo“, ha spiegato. Gli allenamenti sono già cominciati, "poi ci sposteremo sulle Dolomiti con il team in vista della riapertura delle gare".

Giro d'Italia

I corridori avvantaggiati dal gareggiare a ottobre e chi potrebbe soffrire al Giro

DA UN' ORA

Strade Bianche, Tirreno-Adriatico i prossimi appuntamenti e la preparazione per il Giro. "Penso di essere in tabella – ha detto ai giornalisti a proposito della sua preparazione -, ma lo vedremo poi". Giusta, secondo Nibali, la decisione di rinviare i Giochi Olimpici di Tokyo di un anno per la pandemia: "Non si poteva fare altrimenti". E intanto grazie agli incentivi del Governo e dalla Regione Marche, la bici sta vivendo un boom: "Tutti i magazzini sono vuoti, un successo che riguarda anche le bici elettriche, a pedalata assistita", ha sottolineato Nibali.

🎙 Nibali: "Fortunato? Cadono tutti solo quando vinco io? Tanti parlano e non capiscono di ciclismo"

00:24:36

Tour de France

Nairo Quintana: "Non mi sento favorito per il Tour, ma lotteremo per la classifica generale"

DA UN GIORNO
Ciclismo

Tom Boonen: "Froome fa bene a cambiare, non ce li vedo Bernal e Thomas a lavorare per lui"

DA UN GIORNO
Contenuti correlati
Ciclismo
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo