Elia Viviani punta allo Scheldeprijs. Dopo la brutta caduta rimediata all'Attraverso le Fiandre, lo sprinter della Cofidis si è rimesso in sella anche se non ha grandissimi sensazioni. Per fortuna nei test non è emersa nessuna frattura, ma la botta è stata violenta. Il corridore veronese però vuole esserci nella Classica belga, anche perché sarà la sua ultima corsa su strada prima del Giro d'Italia (che partirà l'8 maggio). Nel mezzo un po' di pausa e qualche allenamento su pista in vista delle prossime Olimpiadi dove Viviani punta a confermare la medaglia d'oro nell'Omnium.
Le botte migliorano. Ci provo e corro, poi avrò tempo per sistemare le cose con più calma in vista del Giro d’Italia. [Elia Viviani]
Elia Viviani che proprio settimana scorsa era ripartito con grande entusiasmo dopo la prima vittoria in maglia Cofidis: non vinceva dal 2019. Il veronese si era aggiudicato la Cholet-Pays de la Loire, del circuito della Coppa di Francia, davanti a Bouhanni e sperava che potesse essere l'inizio di una nuova campagna di successi. Gli auguriamo il miglior ritorno possibile in vista del Giro d'Italia.
Giro d'Italia
Nibali, Froome, Pogacar: Giro o Tour? Cosa fanno i big?
18/02/2021 A 16:42

Viviani, che sfortuna! Brutta caduta sul pavè

Giro d'Italia
Giro d'Italia 2021: percorso e calendario di tutte le tappe
06/02/2021 A 02:11
Tour de France
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58