Ciclismo
Strade Bianche

Il ciclismo riparte da van Aert! Il belga vince la Strade Bianche, Formolo fantastico 2°

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Wout van Aert - Strade Bianche 2020 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

DaLuca Stamerra
01/08/2020 A 16:46 | Aggiornato 01/08/2020 A 23:46
@StamLuca

Dopo due terzi posti, il corridore belga si prende finalmente la sua rivincita e conquista un'edizione molto particolare della Strade Bianche. Tanti i big che si sono bloccati a metà corsa, ma il corridore della Jumbo Visma spiazza tutti con un attacco a 13,2 km dall'arrivo. Bravo Formolo ad anticipare Schachmann e prendersi il 2° posto.

Ci si attendeva una gara spettacolare e così è stata. È stata una magia diversa, ma le Strade Bianche hanno sempre qualcosa di particolare... Le sorprese non sono mancate, tanto che il terzetto di favoriti composto da Alaphilippe-van der Poel-Sagan è uscito di scena già a metà corsa. Il vincitore dello scorso anno è stato coinvolto in una caduta, che ha visto protagonista anche Nibali, l'olandese ha forato e non ha più ritrovato il proprio ritmo, lo slovacco ex campione del mondo ha lasciato ben presto le ruote dei migliori. Fuglsang sembrava avesse quindi semaforo verde, ma anche lui ha perso terreno nel momento clou della corsa, così come il campione olimpico Van Avermaet. È stata una corsa ad eliminazione dove hanno partecipato anche Formolo e Bettiol, ma alla fine l'ha spuntata van Aert che aveva un conto in sospeso con la Strade Bianche dopo il 3° posto del 2019 e il 3° posto del 2018. Bravo lui e la Jumbo Visma si sfrega già le mani, essendo super competitiva anche nelle corse da un giorno oltre che nei Grandi Giri.

Van Aert è imbattibile alla Strade Bianche! Il belga conquista la prima Classica post lockdown

00:01:12

Vuelta a Burgos

Remco Evenepoel trionfa alla Vuelta a Burgos: sua la classifica generale davanti a Landa, Aru 9°

01/08/2020 A 18:30

L'ordine d'arrivo

CorridoreSquadraTempo
1. Wout VAN AERTJumbo Visma4h58'56''
2. Davide FORMOLOUAE Emirates Team+30''
3. Maximilian SCHACHMANNBora-Hansgrohe+32''
4. Alberto BETTIOLEducation First+1'31''
5. Jakob FUGLSANGAstana+2'55''
6. Zdenek STYBARDeceuninck-Quick Step+3'59''
7. Brent BOOKWALTERMitchelton-Scott+4'25''
8. Greg VAN AVERMAETCCC Team+4'27''
9. Michael GOGLNTT+6'47''
10. Diego DOSAArkéa Samsic+7'45''

Nibali cade, Alaphilippe e van der Poel out già a metà corsa

Subito grandi scatti da parte dei corridori della Bardiani: c'è voglia di fuga e dopo 20 km si forma un drappello di sei uomini composto da Filosi (Bardiani), Pacher (B/B Hotels-Vital Concept), van Kessel (Wanty Gobert), Declercq (Arkéa Samsic), Bagioli e Pellaud (Androni). L'Astana prova a ricucire lo strappo e Pellaud dell'Androni parte in solitaria per evitare il rientro del plotone. Lo svizzero accumula un vantaggio massimo di 3'34'' sul gruppo. A 70 km dall'arrivo, ecco che il gruppo rimonta e partono i primi attacchi. Jungels, Clarke, Woods e tanti altri provano a comporre una fuga di gregari in vista del Monte Sante Marie, l'8° settore di sterrato. Diversi corridori sono costretti a cambiare le ruote a causa dello sterrato. Nibali cade, Benoot si ritira, Alaphilippe si stacca già a 51,6 km dall'arrivo. Anche van der Poel sembra in difficoltà, mentre attaccano Bettiol e il campione italiano Formolo.

È Simon Clarke o Alberto Bettiol? L'Education First muove le pedine prima del Monte Sante Marie

00:00:46

Fuglsang ci crede, Bettiol e Formolo lo inseguono

A 50,4 km dall'arrivo ecco che parte Jakob Fuglsang, il danese vuole subito fare corsa dura molto lontano dal traguardo. Ci sono Bettiol e Formolo, poco dietro van Aert, Van Avermaet, Schachmann, Kwiatkowski e Gogl, ma il danese dell'Astana si fa riprendere al termine del Monte Sante Marie.

"Ca**o!". Fuglsang furioso con la moto che lo riempie di polvere

00:00:13

Dopo la discesa restano in 6 in testa, mentre a circa 50'' tenta il ricongiungimento il terzetto composto da Bookwalter, Gogl e Stybar, mentre non riescono a rientrare Ciccone, De Marchi e Kwiatkowski.

Prima ci prova Bettiol, ma la stoccata decisiva è di van Aert

A 21,5 km dal traguardo partono Schachmann e van Aert prima del settore di Colle Pinzuto: Fuglsang li recupera in fretta, anche Bettiol e Formolo non si fanno sorprendere, ma è Van Avermaet a dire addio ai sogni di gloria. A 18,2 km è invece Bettiol a partire, anche lui ripreso. Van Aert ci riprova a 12,3 km e, a sorpresa, questa volta è proprio Fuglsang a sventolare bandiera biancha. Bettiol ci prova e ci riprova, ma anche lui finisce la benzina.

Van Aert nella polvere! Che scatto del belga a 12,3 km dal traguardo di Siena

00:00:57

Van Aert da solo, Formolo si piazza 2°

Van Aert continua ad andare; solo Formolo e Schachmann restano al suo inseguimento, ma col passare dei km il belga continua ad incrementare il proprio vantaggio. All'imbocco della salita di Santa Caterina, dove il corridore della Jumbo Visma si era piantato lo scorso anno, van Aert conta 23'' di vantaggio e arriva in solitaria sulla linea del traguardo, trovando un successo molto prestigioso. Ci si aspetta una volata per il 2° posto, ma Formolo è bravo ad anticipare Schachmann 'rubandogli' così la piazza d'onore.

Van Aert: "Nessuno era imbattibile e sono scattato, ma è stata una giornata di sofferenza"

00:01:45

Bettiol: "Finalmente si è respirato un po' di ciclismo. 4° posto alla Strade Bianche? Mi dà fiducia"

00:00:20

Strade Bianche

Nibali, trauma distorsivo alla mano sinistra! A rischio le prossime gare per il siciliano

01/08/2020 A 18:04
Strade Bianche

Che rimonta della Annemiek Van Vleuten! Seconda vittoria alle Strade Bianche: Longo Borghini 5a

01/08/2020 A 14:45
Contenuti correlati
CiclismoStrade Bianche
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo