Aveva già vinto il Giro delle Fiandre, l'Amstel Gold Race e l'Attraverso le Fiandre, ma van der Poel voleva qualcosa di più. Il campione del mondo di ciclocross non ha deluso e sugli sterrati della Toscana ha dato tutto quello che poteva, prima facendo soffrire il suo eterno rivale van Aert, poi spezzando la resistenza di Alaphilippe che era stato l'ultimo a mantenere la sua ruota dopo gli attacchi dell'olandese. Anche il campione del mondo (su strada) si è dovuto inchinare, con van der Poel che ha vinto la sua seconda corsa dell'anno dopo la prima tappa dell'UAE Tour. Alaphilippe chiude al 2° posto, ma ha onorato ancora una volta la maglia iridata, molto bene comunque Bernal che si piazza 3° e dimostra di “essere tornato”.
Tutto il meglio del ciclismo LIVE su Eurosport e senza pubblicità per un anno intero e a metà prezzo

L'ordine d'arrivo

Giro d'Italia
Nibali, Froome, Pogacar: Giro o Tour? Cosa fanno i big?
18/02/2021 A 16:42
CorridoreTempo
1. Mathieu van der Poel4h40'29''
2. Julian Alaphilippe+5''
3. Egan Bernal+20''
4. Wout van Aert+51''
5. Thomas Pidcock+54''
6. Michael Gogl+54''
7. Tadej Pogacar+54''
8. Simon Clarke+2'25''
9. Jakob Fuglsang+2'25''
10. Pello Bilbao+2'39''
17. Davide Ballerini+5'12''
18. Samuele Rivi+5'12''

Van der Poel vince a Siena: rivivi lo scatto in faccia ad Alaphilippe

Van der Poel: "Sapevo di poter fare male a Alaphilippe"

8 in fuga: ci sono anche Tagliani, Rivi, Zoccato, Petilli e Bevilacqua

Diversi i tentativi di fuga, ma il gruppo non lascia andare. Il gruppetto di fuggitivi si forma dopo quasi 70 km, con l'azione di 8 uomini: all'attacco Walsleben (Alpecin-Fenix), Tagliani (Androni), Rivi (EOLO Kometa), Zoccarato (Bardiani), Ledanois (Arkéa Samsic), Van der Sande (Lotto Soudal), Petilli (Intermarché-Wanty Gobert) e Simone Bevilacqua (Vini Zabù). I coraggiosi di giornata accumulano 4 minuti di vantaggio sul plotone, ma il plotone rinviene grazie all'azione della Jumbo Visma di van Aert. Ci sono altri tentativi di evasione, ma nessuno riesce a liberarsi del gruppo.

Alaphilippe porta via la fuga buona: van Aert e van der Poel ci sono

L'azione decisiva è nel tratto di sterrato di Monte Sante Marie sulle accelerazioni di Simmons e Alaphilippe. Sono 8 i corridori al comando con van Aert (Jumbo Visma), Alaphilippe (Deceuninck Quick Step), van der Poel (Alpecin-Fenix), Bernal e Pidcock (Ineos Grenadiers), Pogacar (UAE Emirates), Simmons (Trek Segafredo) e Gogl (Qhubeka Assos) che sono lesti a mantenere le posizioni di testa, mentre pagano dazio Van Avermaet, Wellens, Pello Bilbao e Fuglsang (a causa di una foratura).

Van Aert in difficoltà: van der Poel batte Alaphilippe

Anche Simmons fora e si deve arrendere, mentre a Colle Pinzuto arriva un'altra accelerazione di Alaphilippe che fa male a van Aert. Il belga riesce comunque a rientrare, insieme a Pidcock, riformando il gruppo dei 7 di testa. Da dietro provano a rientrare Simmons e Fuglsang, ma il gruppetto di inseguitori manca il ricongiungimento per una manciata di secondi.

Alaphilippe scatta a Monteaperti: van Aert in difficoltà

A 12,2 km dal traguardo l'azione decisiva di van der Poel e solo Alaphilippe e Bernal riescono a seguirlo. Una volta entrati a Siena, però, il campione del mondo e il vincitore del Tour 2019 non possono far nulla contro l'olandese che con un'altra sparata saluta la compagnia e arriva trionfante al traguardo. Alaphilippe 2°, Bernal 3°, van Aert si deve accontentare del 4° posto.

Rivivi la Strade Bianche On Demand (Contenuto Premium)

Premium
Ciclismo

Strade Bianche | Prova maschile

02:55:27

Replica
Giro d'Italia
Giro d'Italia 2021: percorso e calendario di tutte le tappe
06/02/2021 A 02:11
Ciclismo
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58