Bernard Hinault torna a usare toni molto duri nei confronti di Chris Froome, in vista della partenza del prossimo Tour de France. Già al termine del Giro d'Italia il "Tasso" aveva avuto parole poco dolci nei confronti del keniano bianco: "Non è nella storia come me e Merckx"
Ora, con la Grand Boucle ormai alle porte (inizierà il 7 luglio), Hinault è stato interpellato da AFP sulla vicenda, e non è andato per il sottile.
Se c'è lui al via, i corridori devono mettere il piede a terra e scioperare. Infatti, se i corridori accettano che c'è un baro nel plotone, il problema è il loro. Altri ciclisti sono stati condannati e tutti erano d'accordo, e lui invece? Non lo si punirà perché si è detto che è stato un controllo anormale? No, non è stato un controllo anormale».
Ciclismo
Froome: "Smettetela di criticare gli atleti che fanno sacrifici"
20/08/2021 A 10:46
Froome è sempre in attesa che il tribunale antidoping dell'Uci (l'Unione ciclistica internazionale) si prronunci sul suo conto.
Non sarà granché, il Ventolin. E magari non è quello che gli ha fatto vincere la Vuelta, non lo possiamo sapere. Tuttavia, a quella dose è proibito. E le regole devono essere le stesse per tutti
Vuelta di Spagna
Niente Vuelta per Froome: convocato per il Giro di Sicilia
12/08/2021 A 11:53
Tour de France
Froome torna al Tour 3 anni dopo, ma Woods sarà il capitano
15/06/2021 A 14:56