Il Tour de France 2022 o 2023 potrebbe partire dall’Emilia Romagna. Il grande sogno è stato lanciato da Andrea Corsini, assessore regionale: “Abbiamo tutte le carte in regola, l’abbiamo dimostrato ampiamente quest’anno con la partenza del Giro da Bologna e le altre tre tappe disputate in Regione. Inoltre, una partenza in terra straniera non sarebbe una novità: il Tour quest’anno ha preso il via dal Belgio e due anni fa dalla Germania. E lo stesso Giro d’Italia nel 2020 ha scelto l’Ungheria per le prime tre tappe“.

Si tratterebbe di un vero e proprio sogno: la Grande Partenza della Grande Boucle è uno degli eventi sportivi più importanti dell’intera stagione e garantirebbe non solo grande prestigio ma anche un sostanzioso introito economico per il capoluogo felsineo. Gli organizzatori di ASO potrebbero essere anche stuzzicati dal fatto che questa è la terra natale di Marco Pantani, vincitore della celeberrima corsa a tappe nel 1998. Bologna ha già ospitato brillantemente la partenza dell’ultimo Giro d’Italia.

Tour de France
Pogacar: "Se le gambe ci saranno proverò sicuramente a recuperare"
11/09/2020 A 14:22

Da Nibali a Ciccone in maglia gialla: i 5 momenti che ci hanno fatto emozionare al Tour de France

Tour de France
Rolland: "Le salite sono impegnative, ma ho la giusta ispirazione"
11/09/2020 A 14:18
Tour de France
51 anni fa il mondo col fiato sospeso: l’uomo conquista la Luna e Merckx vince il 1° Tour de France
20/07/2020 A 15:41