Nairo Quintana è libero. Dopo la due giorni di interrogatori presso la Procura della Repubblica di Marsiglia, il corridore colombiano è libero di andare, insieme al fratello Dayer e a Winner Anacona. I corridori della Arkéa Samsic non erano stati fermati dalla Gendarmeria, ma comunque erano stati sentiti come persone informate dei fatti a seguito della perquisizione fatta presso le loro camere d'albergo dello scorso 16 settembre.

Erano state trovate nelle valigie dei tre corridori prodotti di bellezza e presunte sostanze dopanti, tanto da far scattare il fermo al medico e al massaggiatore personale di Nairo Quintana. L'indagine preliminare ha portato però ad un nulla di fatto, non essendoci il materiale necessario per muovere una vera e propria accusa. Quintana si era difesa, affermando con fermezza di non essersi mai dopato in carriera e che, il materiale trovato in suo possesso, erano degli integratori in uso in Sudamerica.

Tour de France
Quintana si difende: "Non mi sono mai dopato"
23/09/2020 A 08:30

La resa del campione! Bernal va in crisi e si stacca a 14 km dal traguardo

Di rimando, l'Arkéa Samsic (la squadra dei tre) ha fornito supporto morale ai suoi corridori, ma si è subito dissociata dai fatti, considerando che il medico e il massaggiatore personale di Quintana non figurano nello staff del team e che quindi non sono stipendiati per la loro collaborazione con il corridore colombiano. Detto questo, Quintana e gli altri due sono liberi ora di lasciare la Francia e riprendere le corse.

Tra l'altro, Nairo Quintana era atteso in Italia per prendere parte - con la sua Nazionale - ai Mondiali di Imola in programma domenica 27 settembre. Ma avendo perso una serie di allenamenti e avendo mostrato una condizione non eccellente è stato sostituito da Cristian Camilo Muñoz.

La strada comincia a salire e Quintana si stacca: altra giornata no

Tour de France
Ombra del doping sull’Arkéa: inchiesta per farmaci trovati in hotel
21/09/2020 A 19:31
Tour de France
Le pagelle del Tour de France: Pogacar fenomeno, Roglic rimandato
21/09/2020 A 17:32