E Pogacar ci aveva provato. Nonostante fosse un arrivo con un GPM di 3a categoria, il 21enne sloveno aveva tentato di allungare sul connazionale, ma Roglic ha risposto presente francobollandosi alla sua ruota. I due restano quindi a 40'' di distanza alla vigilia del tappone che vedrà l'arrivo molto più impegnativo sul Col de la Loze (la vetta più alta del Tour con i suoi 2304 metri). Bernal si stacca addirittura con i velocisti, fatica anche Quintana, ma tra i colombiani c'è un Miguel Ángel López che scalpita. Gruppo che ha lasciato andare via la fuga (composta da 23 elementi) con i tentativi anche di Bettiol, Trentin e Daniel Oss. Il corridore della Bora Hansgrohe è stato decisivo per il suo compagno di squadra Kämna che ha fatto fuori una concorrenza importante come quella di Alaphilippe e Carapaz, trovando il suo primo successo in carriera in un Grande Giro.

POGACAR PUÒ RIBALTARE IL TOUR CON LA CRONO?
Tour de France
Da Nizza a Parigi: il percorso e la guida completa delle 21 tappe del Tour de France
21/09/2020 A 08:29

Pogacar scatta, ma Roglic lo marca a uomo! Si rivede Miguel Angel Lopez

La classifica generale

CorridoreSquadraTempo
1. Primoz ROGLICJumbo Visma70h06'47''
2. Tadej POGACARUAE Emirates+40''
3. Rigoberto URANEducation First+1'34''
4. Miguel Ángel LÓPEZAstana+1'45''
5. Adam YATESMitchelton Scott+2'03''
6. Richie PORTETrek Segafredo+2'13''
7. Mikel LANDABahrain McLaren+2'16''
8. Enric MASMovistar+3'15''
9. Tom DUMOULINJumbo Visma+5'19''
10. Nairo QUINTANAArkéa Samsic+5'43''
11. Guillaume MARTINCofidis+6'45''
19. Egan BERNALIneos Grenadiers+19'04''

Trentin, Bettiol e Daniel Oss in fuga

Tanti, tantissimi tentativi di fuga. Ci prova Trentin, ci prova anche Sagan ma lo slovacco viene marcato a uomo da Sam Bennett per non perderlo in vista del traguardo volante. Ai -143 km parte finalmente la fuga di giornata con la presenza di Barguil e Anacona (Arkéa Samsic), Carapaz e Amador (Ineos Grenadiers), Verona e Erviti (Movistar), Reichenbach (Groupama-FDJ), Alaphilippe (Deceuninck Quick Step), Kämna e Daniel Oss (Bora Hansgrohe), Pacher (B/B Hotels-Vital Concept), Bettiol (Education First), Roche (Sunweb), Trentin (CCC) e Juul-Jensen (Mitchelton Scott). Da dietro rientrano anche Rolland, Casper Pedersen e Benoot. Intanto, al traguardo volante di Saint-Joseph-de-Rivière è Matteo Trentin a prendersi i 20 punti, con il corridore trentino che rientra così nella classifica per la maglia verde

Kämna fa fuori Alaphilippe e Carapaz

Rolland si prende i punti del Col de Porte, mentre sulla terza salita di giornata rientrano altri cinque corridori: Sicard, Powless, Sivakov, Nieve e Geschke con la testa della corsa composta così da 23 uomini. Rolland si prende anche la Côte de Revel, poi è bagarre sul Saint-Nizier-du-Moucherotte. Il primo a partire è proprio il suo compagno di squadra Pacher, poi si forma un quartetto composto da Reichenbach, Alaphilippe, Carapaz e Kämna. Il vincitore del Giro 2019 attacca e manda fuori giri Alaphilippe, ma Kämna risponde proprio all'altezza dello scollinamento. Il tedesco guadagna circa un minuto nel tratto in discesa e si difende sull'ultima salita con Carapaz che arriva con 1'27'' di ritardo.

Carapaz e Alaphilippe ci provano, ma Kamna è il più forte! Rivivi l'arrivo

Si stacca Bernal. Niente di fatto tra Roglic e Pogacar

In gruppo situazione parzialmente tranquilla, ma Bernal perde ancora e si stacca con i velocisti sulla penultima salita. Prova a recuperare qualcosa Guillaume Martin che si fa lanciare da Edet, ma dopo un paio di km il gruppo rimonta grazie al lavoro di Gesink della Jumbo Visma.

Giornata no per Bernal: il vincitore del Tour 2019 si stacca con i velocisti

Ultima salita: Pogacar cerca subito un allungo, ma lo sloveno viene inseguito da Roglic mentre si stacca Nairo Quintana. Pogacar ci prova ancora, ma Roglic non lo lascia andare da nessuna parte. Fa uno scatto anche Miguel Ángel López, ma il colombiano non riesce a rosicchiare nulla agli altri big.

L'ordine d'arrivo

CorridoreSquadraTempo
1. Lennard KÄMNABora Hansgrohe4h12'52''
2. Richard CARAPAZIneos Grenadiers+1'17''
3. Sébastien REICHENBACHGroupama-FDJ+1'56''
4. Pavel SIVAKOVIneos Grenadiers+2'34''
5. Simon GESCHKECCC+2'35''
6. Warren BARGUILArkéa Samsic+2'37''
7. Tiesj BENOOTSunweb+2'41''
8. Nicolas ROCHESunweb+2'47''
9. Quentin PACHERB/B Hotels-Vital Concept+2'51''
10. Julian ALAPHILIPPEDeceuninck Quick Step+2'54''
20. Miguel Ángel LÓPEZAstana+16'48''
21. Tadej POGACARUAE Emirates+16'48''
22. Primoz ROGLICJumbo Visma+16'48''
127. Egan BERNALIneos Grenadiers+27'27''

Bol e Pedersen: "Andiamo in fuga o no?". Che show di Magrini in telecronaca

Tour de France
Tutte le classifiche dopo la 16a tappa del Tour de France
16/09/2020 A 11:00
Tour de France
Roglic: "Sono pronto per la sfida"; Pogacar: "Volevo guadagnare già oggi"
15/09/2020 A 22:00