L'Unione Ciclistica Internazionale (UCI) rinnova la "tregua" sulla questione borracce. Il massimo organo mondiale del ciclismo ha deciso di estendere la regola in vigore dall'11esima tappa dell'ultimo Giro d'Italia: i corridori potranno liberarsi di bottiglie e materiale superfluo non solo nelle green zone, ma anche nelle salite poste negli ultimi 50 km di tappa anche al prossimo Tour de France e per tutte le corse del calendario internazionale previste in questo 2021. È stato deciso in un meeting tra la stessa UCI e altre organizzazioni che gestiscono il ciclismo dei professionisti.

Altra squalifica: fermato Schär per aver lanciato una borraccia

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 A 13:11
| L'Albo d'oro del Tour | La top 10 dei corridori più pagati |
CHI VINCE IL TOUR DE FRANCE 2021?
A fine stagione, verrà stabilita una nuova norma per regolamentare la questione nel 2022. L'UCI ha anche ribadito che i corridori dovranno comunque prestare molta attenzione nell'evitare qualsiasi tipo di danno o pericolo per gli spettatori o per gli altri ciclisti, altrimenti la sanzione verrà assegnata. Per quanto riguarda il Tour, ci saranno delle eccezioni in caso di giornate particolarmente calde o nelle frazioni più lunghe: in tal caso, eventuali modifiche al regolamento verranno annunciate dall'organizzazione prima del via della tappa.

La ricognizione di Cosnefroy e Peters: alla scoperta della prima tappa di montagna

Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53
Tour de France
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58