Tutti si aspettavano la 34esima vittoria in carriera al Tour per Mark Cavendish che, a quel punto, avrebbe festeggiato per aver eguagliato Merckx per numero di successi nella storia della Grande Boucle. I ventagli di inizio tappa, però, cambiano lo spartito, con tanti big che rischiano addirittura di staccarsi nei primi km di corsa. Poi viene via una fuga corposa, ci sono anche Alaphilippe e Greipel (il 5° più vincente di sempre), e il gruppo a quel punto lascia fare volendo vivere una giornata 'tranquilla' dopo le fatiche della tappa col doppio Mont Ventoux. Ci sono anche dei velocisti in fuga: Greipel, Boasson Hagen, Mezgec, e Politt a questo punto prende e se ne va. Prima porta via un quartetto, poi fa da solo ai -11,9 km dal traguardo, centrando un successo di tappa molto particolare. Aveva vinto solo una volta in carriera e, dopo anni di gregariato, ci provò nel 2019. Collezionò un 5° posto al Giro delle Fiandre, un 2° posto alla Parigi-Roubaix, e questa vittoria di prestigio stentava ad arrivare. Ecco che nel 2021 arriva l'hurrà al Tour, proprio nel giorno del ritiro del suo compagno di squadra Peter Sagan. Niente paura, comunque, per Cavendish, ci saranno altre occasioni da qui a Parigi per raggiungere Merckx (ecco la tappe per velocisti che mancano).

Sagan si ritira, ma la Bora esulta con Politt: rivivi l'arrivo

L'ordine d'arrivo

Tour de France
Tour de France: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
27/06/2021 A 00:54
CorridoreTempo
1. Nils Politt3h22'12''
2. Imanol Erviti+31''
3. Harry Sweeny+31''
4. Stefan Küng+1'58''
5. Luka Mezgec+2'06''
6. André Greipel+2'06''
7. Edward Theuns+2'06''
8. Brent Van Moer+2'06''
9. Julian Alaphilippe+2'06''
10. Sergio Henao+2'06''

Sagan: "Tokyo? Vediamo come risponde il ginocchio"

Classifiche e risultati

| Classifica generale | Ritiri e squalificati | L'Albo d'oro del Tour |
POGACAR VERRÀ ATTACCATO SUI PIRENEI?

Ventagli e 13 uomini in fuga: ci sono anche Alaphilippe e Greipel

Tappa velocissima nella prima parte a causa dei ventagli che si vengono a creare. I corridori lo sapevano, ecco spiegato i rulli prima dell'inizio. Via ai ventagli e si staccano nomi eccellenti come Porte, Geraint Thomas, Nibali, Miguel Ángel López, Guillaume Martin e Pello Bilbao (10° nella generale), mentre Pogacar resta senza compagni di squadra. Si cerca la fuga in massa sfruttando il vento e, dopo diversi tentativi, vanno via in 13. Il gruppo lascia fare e si ricompone, con tutti i corridori staccati che rientrano. All'attacco ci sono Sweeny e Van Moer (Lotto Soudal), Boasson Hagen (TotalEnergies), Bissegger (Education Nippo), Sergio Henao (Qhubeka NextHash), Theuns (Trek Segafredo), Politt (Bora Hansgrohe), Swift (Arkéa Samsic), Mezgec (BikeExchange), Erviti (Movistar), Greipel (Israel), Küng (Groupama-FDJ) e anche il campione del mondo Alaphilippe (Deceuninck Quick Step). I 13 vanno via e si capisce ben presto che non ci sarà volata di gruppo a Nîmes, niente chance per Cavendish di raggiungere Merckx per numero di vittorie in carriera al Tour.

Come funziona un ventaglio? Come attaccare con vento laterale

Politt anticipa tutti e vince a Nîmes

Nel gruppo di testa ci sono comunque dei velocisti: Boasson Hagen, Mezgec, Swift, Theuns e Greipel (anche lui a caccia di una vittoria al Tour che manca da 5 anni), ma a 40 km dal traguardo ci sono le prime scaramucce. Si forma così un gruppetto di 4 corridori che tentano il tutto per tutto, anticipando la possibile volata: all'attacco Erviti, Politt, Sweeny e Küng.

Politt prende e se ne va: l'attacco decisivo ai -11,9

Occhio al dentello a 20 km dal traguardo, Politt accelera e si stacca Küng: davanti restano solo in tre con 1' di vantaggio sui controattaccanti. Politt è carico e riparte ai -11,9 km, è l'azione decisiva. Né Sweeny né Erviti riusciranno a tenergli testa e il tedesco centrerà così il suo secondo successo in carriera.

Cavendish vince la volata per il 14° posto

In gruppo, dopo le prime fasi concitate a causa dei ventagli, non succede nulla. Anche se gli uomini della Ineos Grenadiers, poi quelli della Movistar, ogni tanto fanno qualche fiammata ma senza un'apparente motivazione. Sarà comunque volata per il 14° posto e Cavendish vince in scioltezza su Philipsen e Matthews.

Philipsen sfida Cavendish, ma Cannonball lo spazza via: rivivi la volata

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 A 13:11
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53