È stata una giornata traumatica. Più di metà gruppo era caduto l'anno scorsa nella prima tappa del Tour, quest'oggi - con due maxi cadute - sono finiti a terra ancora più corridori. È un bollettino di guerra tra contusioni e ematomi, ma hanno dovuto abbandonare la corsa ben tre corridori. Il primo a farne le spese è stato Jasha Sütterlin (DSM) che ha lasciato per un forte dolore al polso, fortunatamente per lui gli esami radiologici non hanno evidenziato fratture. Ben peggiore la situazione per Konovalovas (Groupama-FDJ) che ha riportato un trauma cranico con iniziale perdita di coscienza e Lemoine (B/B Hotels) che ha invece riportato un trauma toracico. Giornataccia anche per Marc Soler che è arrivato ultimissimo, nella frazione vinta da Alaphilippe, e non ripartirà da Perros-Guirec dopo che gli esami hanno riscontrato la frattura dei capitelli radiali di entrambe le braccia e la frattura dell'ulna del braccio sinistro. Una stagione un po' da dimenticare per il corridore spagnolo che si era dovuto ritirare anche durante il Giro d'Italia.

Classifiche e risultati

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 A 13:11
| L'Albo d'oro del Tour | La top 10 dei corridori più pagati |
CHI VINCE IL TOUR DE FRANCE 2021?
È riuscito a finire la tappa, in qualche modo, anche Chris Froome, anche se giunto con più di 14 minuti al traguardo. Poco male, perché il britannico - tornato al Tour a 3 anni di distanza dall'ultima volta - rischia seriamente di abbandonare. Il 4 volte vincitore del Tour ha riportato un trauma toracico e uno all'anca sinistra, che gli dava molto fastidio in bicicletta. Per fortuna, però, gli esami radiologici non hanno evidenziato alcuna frattura. Froome resterà in osservazione, ma solo nella mattinata di domenica deciderà se continuare o meno la sua avventura al Tour 2021.

Froome malconcio, ma arriva comunque al traguardo dopo 14'

In bilico anche altri corridori che sono stati visionati dall'ambulanza volante del Tour. Tra i corridori maggiormente coinvolti c'è anche Kristian Sbaragli (trauma toracico e al viso). A rischio anche Mads Pedersen (forte contusioni alle dita di una mano), Tim Merlier (contusione al ginocchio destro e slogatura alla caviglia), Aurélien Paret-Peintre (contusione al ginocchio sinistro), Mike Teunissen (trauma all'anca e contusione al gomito), Benoît Cosnefroy (dermoabrasione con contusione toraco-lombare e cervicale oltre ad una ferita al braccio destro), Ben O'Connor (contusioni muscolari), Amund Jansen (trauma lombare), Clément Russo (trauma toracico), Reto Hollenstein (trauma toracico), Daniel McLay (dolori dorsali), Casper Pedersen (diversi punti di sutura) e Hirschi (disgiunzione acromioclavicolare).

Disastro: altra caduta, Froome fatica a rialzarsi dopo la botta

Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53
Ciclismo
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58