Era stato un po' lo sconfitto di giornata nella prima tappa, quello che più aveva deluso sulla Côte de la Fosse au Loups. Aveva sì vinto Alaphilippe, ma i vari van Aert, Roglic, Pogacar o Colbrelli erano lì pronti a combinare qualcosa. Van der Poel non ha semplicemente avuto le gambe, ma è rimasto ad una distanza tale da potersi andare a prendere la maglia gialla il giorno successivo. E l'olandese ce l'ha fatta, con una splendida vittoria sul Mûr de Bretagne che gli ha regalato anche la maglia gialla che il nonno Poulidor non aveva mai conquistato in carriera.

Assolo van der Poel sul Mûr: rivivi la vittoria con dedica a Poulidor

Classifiche e risultati

Tour de France
Denunciata la spettatrice che ha provocato la maxi caduta: ma non si trova più
26/06/2021 A 21:12
| L'Albo d'oro del Tour | La top 10 dei corridori più pagati |
Ma che azione sul Mûr de Bretagne, non proprio una roba per tutti. Non è il Mont Ventoux o L'Alpe d'Huez, ma il Muro bretone è una salita di 2 km al 6,9%, con pendenze in doppia cifra nel primo tratto. Mûr da compiere per due volte, dopo quattro GPM in precedenza. E proprio van der Poel è stato il primo a muoversi sul primo passaggio per prendersi i secondi di abbuono, venendo poi ripreso dopo lo scollinamento.
https://i.eurosport.com/2021/06/27/3162345.jpg
Poco male, perché quella era solo un'azione per ridurre lo scarto tra sé e Alaphilippe in classifica. Poi alla resa dei conti, van der Poel è venuto su come una molla, rispondendo alla grande all'attacco di Colbrelli. Eravamo ancora a 700 metri dal traguardo, ma nessuno è riuscito a riportarsi sotto sull'olandese che ha vinto con 6'' di vantaggio. Quanto basta per prendersi la maglia gialla. Impressionante il dato della velocità media, in una tappa da 183,5 km. I 2 km finali, van der Poel li ha percorsi alla media di 30,4 km/h. Siamo in salita eh. Con un picco di 46,2 km/h nel momento dello scatto. Questi però sono i suoi arrivi e la motivazione di prendere la maglia gialla in ricordo di suo nonno era altissima.
Van der Poel ha completato i 2 km in 3 minuti e 57 secondi, facendo meglio del primo passaggio dove ci ha messoi 4 minuti e 2 secondi. Van der Poel come una molla, ma non è il record del Mûr de Bretagne: il record resta quello di Daniel Martin che ci mise 3 minuti e 52 secondi, 5 secondi meglio di VDP. Era il 12 luglio 2018, quando Daniel Martin vinse la 6a tappa di quella edizione davanti a Latour, Valverde e Alaphilippe.

Van der Poel scoppia in lacrime: "Dedicata a mio nonno"

Tour de France
L'Albo d'oro del Tour de France: tutti i vincitori dal 1903 al 2021
14/06/2021 A 13:11
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53