Le città neerlandesi di Rotterdam e l’Aia si candideranno insieme per ospitare la partenza del Tour de France nel 2024 o nel 2025. Stante quanto riporta il sito neerlandese Wielerflits.NL, le due città dei Paesi Bassi sono pronte a fare una ricca offerta di ben trenta milioni di euro ad ASO per assicurarsi la Grand Départ in una delle due annate citate in precedenza. Ambedue le città, in passato, hanno già ospitato la partenza della Grande Boucle. L’Aia, infatti, fu sede del prologo inaugurale dell’edizione 1973, il quale fu vinto dal padrone di casa Joop Zoetemelk. Nel 2010, invece, è stata la volta di Rotterdam, nella quale si è tenuto un altro prologo che incoronò il campionissimo svizzero Fabian Cancellara.

Il tenero abbraccio tra Roglic e Pogacar: il Tour de France parla sloveno

Questa è una notizia, peraltro, che riguarda da vicino anche l’Italia e in particolare l’Emilia-Romagna e la città di Firenze. La regione in questione e il capoluogo della Toscana, infatti, da molto tempo stanno lavorando per poter ospitare la Grand Départ nel 2024, una delle due annate su cui l’accoppiata l’Aia-Rotterdam ha messo gli occhi. La partenza del Tour de France, uno degli eventi sportivi più importanti e seguiti al mondo, è vista come un’ottimo modo per valorizzare il Made in Italy. Tuttavia, non sarà facile per l’accoppiata composta da Emilia Romagna e Firenze competere con quella neerlandese, dato l’importantissimo investimento che sono pronte a fare l’Aia e Rotterdam.
Tour de France
"Adesso potrò dire di fare il Tour": le ragazze super contente per il Tour donne
20/10/2021 A 00:15

Pazzesco Pogacar! Rimonta a La Planche des Belles Filles: il Tour è suo

Tour de France
Tour, parlano i danesi: le sensazioni di Fuglsang e Asgreen per la partenza di Copenaghen
20/10/2021 A 00:09
Tour de France
Pogacar: “Dopo il Tour prendo un camper e seguo quello femminile”
15/10/2021 A 10:14