La stagione di ciclismo sta per concludersi con la Vuelta ma, ovviamente, si pensa già al 2021. Le notizie non sono così emozionanti vista la cancellazione della prima corsa World Tour, con l'Australia che ha chiuso il Tour Down Under. In soccorso è arrivato però il Tour de France che ha già svelato il percorso del 2021, corsa che partirà da Brest il prossimo 26 giugno. Una corsa più “classica” come l'ha definita l'Organizzazione di corsa e ci sarà anche il ritorno del Mont Ventoux che mancava dal 2016 (quella volta fu vinto da De Gendt).

https://i.eurosport.com/2020/11/01/2927030.jpg
Giro d'Italia
Thomas: "Tornerò al Giro? Ora penso al Tour e alle Olimpiadi"
30/10/2020 A 23:00

4 giorni in Bretagna: si va subito in salita

Il Tour de France partirà, come detto, dalla Bretagna. Niente Danimarca, dunque, con la partenza dal Paese scandinavo che è posticipata al 2022. Il Gran Départ è nella città di Brest, città di partenza della Grande Boucle già in tre occasioni: 1952, 1974 e 2008. E sarà un avvio di Tour non facile, già alla prima tappa ci sarà un in salita alla Côte de la Fosse aux Loups (3a categoria al 5,7%), poi ci il giorno dopo l'arrivo sul Mûr de Bretagne (2,2 km al 6,9%). Occasioni per velocisti, invece, a Pontivy e Fougères.

  • Tutte le tappe
GiornoTappaKm
26/061: Brest-Landerneau187
27/062: Perros Guirec-Mûr de Bretagne182
28/063: Lorient-Pontivy182
29/064: Redon-Fougères152
30/065: Changé-Laval27
01/076: Tours-Châteauroux144
02/077: Vierzon-Le Creusot248
03/078: Oyonnax-Le Grand Bornand151
04/079: Cluses-Tignes145
05/07Tignes (riposo)-
06/0710: Albertville-Valence186
07/0711: Sorgues-Malaucène199
08/0712: Saint Paul Trois Château-Nîmes161
09/0713: Nîmes-Carcassone220
10/0714: Carcassone-Quillan184
11/0715: Céret-Andorra192
12/07Andorra (riposo)-
13/0716: Pas de la Case-Saint Gaudens169
14/0717: Muret-Saint Lary Soulan178
15/0718: Pau-Luz Ardiden130
16/0719: Mourenx-Libourne203
17/0720: Libourne-Saint Emilion31
18/0721: Chatou-Parigi112

Da Brest a Parigi: il percorso del Tour 2021 in 3D

Doppio passaggio sul Mont Ventoux

Dalla tappa n° 8 si comincia a far sul serio con le salite, partendo dalle Alpi. Ci saranno gli arrivi a Grand-Bornand e al Col de la Colombière. Poi l'arrivo di Tignes (2113 metri) e, dopo il primo giorno di riposo, avremo in successione la Côte de Domancy, il Col des Saisies, il Col de Pré e il Cormet de Roselend. All'11a tappa troveremo invece il Mont Ventoux che mancava dal 2016. E non lo vedremo una volta, ma ci sarà addirittura un doppio passaggio, prima da Sault poi da Bédoin, tappa che si concluderà però dopo la discesa di Malaucène.

I Pirenei saranno il piatto forte

Il clou della corsa francese sarà sui Pirenei. Si parte dalla 'scoperta' del Col de Saint-Louis fino al Port d'Envalira (2409 metri, la cima più alta di questa edizione). Passaggio al Col di Beixalis, prima del giorno di riposo ad Andorra, e ancora il Col de Portet-d'Aspet (2115 metri). La tappa regina sarà quella del 14 luglio (giorno di festa nazionale in Francia) con Peyresourde, Val Louron-Azet e il Col de Portet, ma il giorno dopo verrà il mal di testa con il Tourmalet (2114 metri) e l'arrivo sul Luz Ardiden.

Crono decisive?

Ben 58 km di cronometro complessivi. Era dal 2017, infatti, che non venivano fatte due crono individuali al Tour de France. La prima già alla quinta tappa (27 km), ma quella di Saint Emilion (31 km) sarà decisiva, a un giorno dalla conclusione di Parigi. Questa volta non ci sarà un arrivo in salita come quella del 2020 a La Planche des Belles Filles, ma sarà una cronometro per specialisti. Potranno limare le differenze tra gli uomini di classifica ma, vedendo le tante montagne, i veri distacchi si faranno in salita.

Il discorso di Pogacar sul podio di Parigi: "Sono qui grazie al duro lavoro"

Ciclismo
Bernal, il ko è più grave del previsto: "Devo stare fermo per mesi"
27/10/2020 A 21:09
Tour de France
Le pagelle del Tour de France: Pogacar fenomeno, Roglic rimandato
21/09/2020 A 17:32