Una bella notizia per gli atleti in vista di Tokyo 2020. Il CIO ha pubblicato in giornata le linee guida che gli atleti dovranno osservare nel periodo dei Giochi Olimpici, con tutte le restrizioni da rispettare in tempo di covid. Non sarà prevista una quarantena obbligatoria, quella dei 14 giorni al momento dell'arrivo in Giappone. Per intenderci, così come hanno fatto i tennisti in Australia per la partecipazione agli Australian Open. Dalle ultime riunioni, infatti, il Comitato Olimpico ha considerato che l'impossibilità di allenarsi per 14 giorni avrebbe falsato il risultato delle varie prove, senza dimenticare che - per altri impegni di calendario - molti atleti sarebbero arrivati solo a ridosso dell'inizio dei Giochi.

Ci saranno comunque delle restrizioni

Tutti gli atleti, ovviamente, dovranno rispettare delle regole ferree all'interno del villaggio olimpico. Intanto, per arrivare a Tokyo bisognerà presentare tampone negativo fatto nelle 72 ore precedenti alla partenza. In caso di positività o comunque presenza di sintomi influenzali, ogni atleta avrà l'obbligo di non partire per il Giappone.
Giro d'Italia
Il calendario 2021 di Ganna: Parigi-Roubaix, Giro e Olimpiadi
03/12/2020 A 08:28
Inoltre, per un periodo di 14 giorni precedenti alla partenza, sì dovrà tenere nota dei propri spostamenti (lavorativi e non) e delle persone incontrate per verificare possibili casi contatti con positivi. Lo screening verrà effettuato tramite apposita APP che verrà rilasciata nelle prossime settimane. Nell'eventualità ci fosse un “caso contatto positivo", ecco che l'atleta in questione verrebbe messo immediatamente in isolamento.
Una volta a Tokyo, comunque, ogni atleta non potrà recarsi - per le prime due settimane - in ristoranti, bar, negozi, utilizzare i mezzi pubblici o recarsi in destinazione turistiche. Non potranno inoltre partecipare ad altri eventi olimpici, se non quelli dove si gareggia. Ecco che un ciclista non potrà andare ad assistere una gara di nuoto nelle prime due settimane di presenza in Giappone.

Buona notizia per chi fa il Tour de France o il Giro Rosa

La quarantena, è una questione che prende di petto ovviamente tutti gli atleti. Ma era stato il mondo del ciclismo, maggiormente, aprotestare negli ultimi mesi. Si avanzava, infatti, l'ipotesi che i corridori dovessero scegliere se gareggiare al Tour de France o alle Olimpiadi di Tokyo. Perché, così come è composto il calendario, per un corridore che ha scelto di correre la Grande Boucle sarebbe stato impossibile osservare i canonici 14 giorni di quarantena una volta arrivato a Tokyo. Basta guardare le date: il 24 luglio ci sarà la prova su strada maschile a Tokyo, con il Tour de France che vedrà la sua conclusione il 18 luglio, neanche sette giorni prima. Stesso discorso per le cicliste impegnate nel Giro Rosa, con la corsa a tappe italiane che terminerà l'11 luglio mentre la prova su strada femminile sarà in programma per il 25 luglio. Una bella manna per quei corridori che vorranno fare ambo le cose. Guardando all'Italia ci vengono subito in mente Vincenzo Nibali ed Elisa Longo Borghini che verosimilmente saranno i capitani azzurri e saranno impegnati prima con Tour e Giro Rosa.

Vincenzo Nibali, Kwiatkowski - 2016 Giochi Olimpici, Olimpiadi di Rio - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Il calendario delle gare di ciclismo ravvicinate

11 luglio - Ultima tappa Giro Rosa (donne)
18 luglio - Ultima tappa Tour de France
24 luglio - Ciclismo su strada prova maschile
25 luglio - Ciclismo su strada prova femminile
26 luglio - Mountain bike prova maschile
27 luglio - Mountain bike prova femminile
28 luglio - Ciclismo su strada prova maschile a crono
28 luglio - Ciclismo su strada prova femminile a crono

Ma le regole possono cambiare: nuovo aggiornamento ad Aprile

Queste sono le linee guida pubblicate nelle ultime ore dal CIO. Ma il Comitato Olimpico ha specificato che da qui al prossimo luglio tutto potrebbe cambiare, considerando l'evoluzione della pandemia nelle prossime settimane/mesi. Nuove linee guida con tutti gli aggiornamenti del caso - fa sapere il CIO - verranno pubblicate nel mese di aprile.

🎙 Nibali: "Fortunato? Cadono tutti solo quando vinco io? Tanti parlano e non capiscono di ciclismo"

Ciclismo
Hirschi: "Nel 2020 punterò a classiche e Olimpiadi"
17/11/2020 A 18:58
Giro d'Italia
Thomas: "Tornerò al Giro? Ora penso al Tour e alle Olimpiadi"
31/10/2020 A 01:57