C'era grande curiosità intorno ai tempi sull'Alpe d'Huez. Qualche big avrebbe potuto battere il record di scalata di Marco Pantani? Quello del 1995 per intenderci (36'50''), considerando che il Pirata ha il miglior tempo di scalata sulla vetta alpina, ma anche il secondo miglior tempo (36'55'' nel 1997) e il terzo miglior tempo (37'15'' nel 1994). E i dubbi c'erano, considerando a quanto sono andati in questo Tour e considerando la volontà di Tadej Pogacar di spaccare il mondo dopo i 3' persi da Vingegaard sul Col de Granon. Il tutto, ricordando, il nuovo record di scalata imposto da Pogacar e Vingegaard sul Galibier il giorno prima. Questa volta, invece, niente record, con i due (+ Geraint Thomas) molto lontani dal miglior tempo di sempre. Ci hanno messo 39'08'' per completare i 13,8 km di salita fino alla vetta. Statisticamente parlando, è il 13° miglior tempo di scalata ma, ovviamente, ci sono da considerare vari fattori.
Calendario e risultati del Tour | Squalificati e penalizzati | Albo d'oro
CHI VINCE IL TOUR DE FRANCE 2022?
Tour de France
Pogacar rialza la testa, Froome frulla: promossi e bocciati
14/07/2022 ALLE 18:43

I migliori tempi sull'Alpe d'Huez (13,8 km all'8,1%, quota 1850 metri)

Corridore/EdizioneTempo scalata
Marco Pantani 199536'50''
Marco Pantani 199736'55''
Marco Pantani 199437'15''
Jan Ullrich 199737'41''
Miguel Indurain 199538'10''
Alex Zülle 199538'10''
Bjarne Riis 199538'12''
Richard Virenque 199738'22''
Andreas Klöden 200638'36''
Jan Ullrich 200438'40''
Laurent Madouas 199538'44''
Richard Virenque 199438'55''
Carlos Sastre 200639'01''
Tadej Pogacar 202239'08''
Jonas Vingegaard 202239'08''
Geraint Thomas 202239'08''
Niente da fare, Marco Pantani era un'altra cosa. E anche gli altri tempi piazzati tra la metà e la fine degli anni '90 non sono stati mai avvicinati. Nel nuovo secolo, il miglior tempo è quello di Andreas Klöden che nel 2006 ci mise 38'36''. Poi Ullrich 38'40'' nel 2004 e Carlos Sastre 39'01'' nel 2006.

"Fa caldo oggi!" Pogacar scherza con la telecamera prima dell'Alpe d'Huez

E poi c'è il terzetto Pogacar-Vingegaard-Geraint Thomas. Considerando che sono andati a strappi con Pogacar che ha provato due fiammate e poi si è fermato, è normale che non siamo sui migliori tempi in assoluto. Tanto che figura con lo stesso tempo anche Geraint Thomas, nonostante il gallese si fosse staccato ad ogni accelerazione dello sloveno. Insomma, non è stata una salita regolare fatta dai tre, come quella fatta ai tempi da Marco Pantani. E soprattutto non si sono toccate le stesse velocità messe in piedi sul Galibier quando Roglic, e Vingegaard, avevano forzato la mano a Pogacar fino a sfinirlo.

Pidcock prende e se ne va: l'attacco decisivo ai -10

Dove vedere il Tour de France in diretta tv e live streaming

Il Tour de France 2022 sarà trasmesso in DIRETTA integrale su Eurosport 1 (Canali 210 di Sky e su DAZN) con la telecronaca di Luca Gregorio e Riccardo Magrini e commento bonus di Moreno Moser e Wladimir Belli. Se non volete perdervi neanche un metro delle 21 tappe di questa edizione, potrete seguire il Tour de France, dal km 0 e senza pubblicità, in streaming su Eurosport Player, Discovery+ (Scopri l'offerta) e GCN+ con tanti contenuti esclusivi in più. Sarà anche possibile recuperare tutte le corse On Demand su tutte le nostre piattaforme.

La UAE sfila davanti a tutti: è festa per il trionfo di Pogacar

Tour de France
Impresa Pidcock! Pogacar chiama, Vingegaard risponde
14/07/2022 ALLE 16:21
Tour de France
Tour de France 2022: startlist, ritirati e squalificati dalla Giuria
02/07/2022 ALLE 12:53