Dylan Groenewegen è stato ufficialmente squalificato dalle gare per 9 mesi. Con l'accusa di comportamento pericoloso, il velocista della Jumbo-Visma, che aveva causato la caduta di Fabio Jakobsen al Giro di Polonia, non potrà tornare a correre fino a maggio 2021.

Jakobsen, passato attraverso il coma farmacologico, ora sta meglio. Tramite i social network ha specificato di doversi sottoporre a nuovi interventi chirurgici nel 2021, ma spera di tornare a competere.

Tour de Pologne
Groenewegen rompe il silenzio dopo l’incidente: "Penso a Jakobsen costantemente"
06/08/2020 A 14:08

Il comunicato dell'UCI

"L'Unione Ciclistica Internazionale (UCI) annuncia che la Commissione Disciplinare ha preso la sua decisione in relazione all'incidente che ha coinvolto il corridore Jumbo-Visma Dylan Groenewegen nella prima tappa del Giro di Polonia il 5 agosto 2020.

Fabio Jakobsen, Dylan Groenewegen

Credit Foto Getty Images

L'UCI ha deferito il corridore, il quale ha riconosciuto di aver deviato dalla sua linea e di aver commesso una violazione del Regolamento UCI. Il ciclista ha collaborato alle indagini e ha accettato di scontare un periodo di sospensione fino al 7 maggio 2021, corrispondente a un periodo di 9 mesi dalla data dell'incidente. Il ciclista ha inoltre accettato di prendere parte a una serie di eventi a beneficio della comunità ciclistica.

L'UCI sottolinea l'importanza di agire su tali incidenti da un punto di vista disciplinare in modo equo e coerente, nonché di lavorare continuamente su misure volte a migliorare la sicurezza stradale".

Groenewegen in lacrime per Jakobsen: "Sono mortificato, prego perché recuperi presto"

Tour de Pologne
Lefevere insiste: "Denunceremo Groenewegen alla polizia polacca"
06/08/2020 A 11:30
Tour de Pologne
L’UCI estromette Groenewegen dal Giro di Polonia. Lefevre: “È un criminale”
05/08/2020 A 19:21