La Procura di Katowice ha aperto un'inchiesta sull'incidente avvenuto mercoledì al termine della prima tappa del 77esimo Giro di Polonia, a Katowice. Al centro dell'indagine ci sono le gravi lesioni procurate in maniera accidentale e non intenzionale al corridore olandese Fabio Jakobsen e a un ufficiale di gara. La situazione di Jakobsen è la più grave: il corridore ha sofferto fratture craniche e facciali all'orbita oculare, alla mascella, alla mandibola e una forte contusione al petto.
Jakobsen è stato ricoverato all'ospedale di Santa Barbara a Sosnowiec, dove è stato sottoposto a un intervento di cinque ore, al termine del quale le sue condizioni sono state dichiarate gravi ma stabili. Venerdì mattina, 7 agosto, verrà gradualmente risvegliato dal coma farmacologico indotto e si potranno avere ulteriori informazioni sul suo stato di salute generale.
Sono stati ascoltati tre testimoni diretti dell'accaduto, compresa l'organizzazione di gara, per raccogliere informazioni potenzialmente decisive per le indagini. La polizia di Katowice ha recuperato tutte le registrazioni disponobili dell'accaduto, le biciclette dei corridori coinvolti nell'incidente e le cartelle cliniche dei soggetti feriti: lo scopo è determinare se le lesioni possano essere attribuibili a qualcuno oppure risultato di un incidente. Secondo l'articolo 156 del codice penale polacco, chi provoca gravi lesioni rischia fino a tre anni di carcere.
Tour de Pologne
Groenewegen rompe il silenzio dopo l’incidente: "Penso a Jakobsen costantemente"
06/08/2020 A 14:20

Volata regale di Arnaud Demare che vince la Milano-Torino, Sagan quarto

Tour de Pologne
Da Nibali a Gilbert: tutti con Fabio Jakobsen
06/08/2020 A 09:34
Parigi-Nizza
Sempre e solo Jakobsen! L'olandese spegne Van Aert in volata
07/03/2022 A 14:53