Nella pioggia di Estavayer sbuca la sagoma di Marc Soler. Lo spagnolo della Movistar si aggiudica la terza tappa del Tour de Romandie staccando la concorrenza sull'ultima salita di giornata e precedendo quel che resta del gruppo di 22 secondi: un vantaggio che gli permette di diventare anche la nuova maglia gialla della corsa, sfilando il simbolo del primato a un Rohan Dennis caduto nella concitata fase finale. Magnus Cort-Nielsen vince la volata dei battuti davanti a Peter Sagan e Sonny Colbrelli. Tra i big, perdono terreno anche Steven Kruijswijk e Miguel Angel Lopez.

Soler zittisce tutti: lo spagnolo vince la terza tappa

La nuova classifica generale

Tour de Romandie
Masnada: "Giro? La mia condizione crescerà ancora"
02/05/2021 A 20:19
1. M. SOLER12h38'40''
2. G. THOMAS+14''
3. R. PORTEst
4. S. COLBRELLIst
5. M. HIRSCHI+16''
6. M. CATTANEO+20''
7. W. KELDERMAN+21''
8. I. VAN WILDERst
9. S. KUSSst
10. R. COSTA+24''

La tappa

Il percorso della terza tappa è un frullatore disegnato intorno a Estavayer e condito da 7 Gpm di terza categoria, con un finale che si presta agli esiti più disparati. Neanche il meteo fa sconti: 9 gradi alla partenza e pioggia battente a pungere i corridori. Nei pressi della salita di Surpierre se ne va la fuga, con questi sei protagonisti: Kobe Goossens (Lotto Soudal), Stefan Kung (Groupama-FDJ), Sander Armee (Qhubeka-Assos), Matthias Reutimann (Swiss Cycling), Stefan Bissegger (Education First), Charles Quarterman (Trek-Segafredo) e Johan Jacobs (Movistar).

Kung, che botta! Lo svizzero scivola in discesa durante la fuga

Clienti da non sottovalutare e per questo la Ineos non concede troppo spazio, alternando i suoi uomini di fatica in testa al gruppo. Si entra nel circuito finale e nella discesa dopo il passo di Chables il gruppo si spezza in due, cogliendo impreparato anche Chris Froome. Altra giornata difficile per il britannico, mentre non sembra esserlo per Sonny Colbrelli, uno dei pochi sorridenti in un gruppo intirizzito dal freddo. Mentre la BORA di Sagan contribuisce all’inseguimento, davanti si arrendono Armee, Reutimann e Quatermann e restano in quattro in testa. All'ultimo passaggio sulla salita di Chables attacca Kung, portandosi dietro solo Goossens. Ma il belga resta subito da solo, perchè una curva infida nella successiva discesa tradisce lo svizzero.

Rohan Dennis sanguinante: la maglia gialla ko per una caduta

L'avventura dell'ultimo fuggitivo finisce a 9 km dal traguardo, al terzo passaggio sull'ascesa di Les Granges. Qui si muovono prima Michael Woods e Ion Izagirre, poi Sepp Kuss e Fausto Masnada. Ma l'unico a fare la differenza è Marc Soler. L'attacco dello spagnolo è deciso e fa il vuoto, mentre il leader Rohan Dennis pedala sanguinante alla coscia per una caduta precedente, probabilmente alla "curva Kung". Soler si invola in discesa, seguito per qualche chilometro da Ion Izagirre. Ma ogni inseguimento è vano, anche per il gruppo di Geraint Thomas e soci. L'uomo Movistar taglia il traguardo col il dito sulla bocca, per zittire tutti o qualcuno. E si prepara a difendere il simbolo del primato nella tappa regina di questo Romandia.

L'ordine d'arrivo della terza tappa

1. M. SOLER3h58'35''
2. M. CORT-NIELSEN+22''
3. P. SAGANst
4. S. COLBRELLIst
5. G. IZAGIRREst
6. D. ULISSIst
7. I. VAN WILDERst
8. S. KUSSst
9. I. IZAGIRREst
10. R. COSTAst

Rivivi la terza tappa del Tour de Romandie (contenuto premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Ciclismo

Giro di Romandia | 4a tappa

00:00:00

Replica
Tour de Romandie
A Cavagna la crono, a Thomas la generale: gli highlights
02/05/2021 A 14:22
Tour de Romandie
Thomas: "Grande settimana, ora l'obiettivo è il Tour"
02/05/2021 A 14:19