Continua l'avvicinamento al Tour de France nel segno di Ineos Grenadiers e Bahrain Victorious. Dopo aver vinto il Tour de Romandie con Geraint Thomas, il Giro d'Italia con Egan Bernal e il Giro del Delfinato con Richie Porte, arriva anche il momento di Richard Carapaz che si porta a casa il Tour de Suisse. Nonostante Rigoberto Uran avesse riaperto tutto grazie alla cronometro, l'ecuadoriano non ha tremato sulle pendenze del San Gottardo, anzi è stato padrone della corsa con un Eddie Dunbar superlativo al suo fianco. È vero, al Tour ci sarà Pogacar, ma questa Ineos fa sempre più paura tra Thomas, Carapaz, Porte, Dunbar, Dennis, Castroviejo, Geoghegan Hart e Kwiatkowski. Da segnalare però il successo di Gino Mäder che, dopo aver vinto a San Giacomo al Giro, aggiunge un'altra vittoria al suo palmarès con la frazione di Andermatt in cui è riuscito ad avere la meglio di Woods. Per Mäder altri segnali della sua qualità, mentre la Bahrain centra il successo n° 13 della stagione dopo le vittorie di Padun e Colbrelli al Giro del Delfinato e di Bahaus al Giro di Slovenia.

La classifica generale

CorridoreTempo
1. Richard Carapaz24h44'01''
2. Rigoberto Uran+17''
3. Jakob Fuglsang+1'15''
4. Maximilian Schachmann+1'19''
5. Michael Woods+2'55''
6. Domenico Pozzovivo+3'16''
7. Alberto Rui Costa+3'43''
8. Sam Oomen+4'16''
9. Mattia Cattaneo+4'39''
10. Esteban Chaves+5'33''
Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53

Mäder beffa Woods in volata, Carapaz vince la corsa: rivivi l'arrivo

Cronaca

Pronti, via e c'è subito l'Oberalppass da scalare e non mancano i tentativi di fuga dal gruppo. Si fanno vedere anche Mattia Cattaneo, che cerca più un successo di tappa che pensare alla classifica, nonostante l'addio di Alaphilippe, e Antonio Nibali. Subito dopo c'è anche il GPM di Lukmanierpass e si ferma un drappello di 15 uomini al comando composto da Poels e Pernsteiner (Bahrain Victorious), Mattia Cattaneo e Vansevenant (Deceuninck-Quick Step), Fraile (Astana), Kragh Andersen, Benoot e Leknessund (DSM), Doubey (Total Direct Énergie), Soler e Samitier (Movistar), Küng (Groupama-FDJ), de la Cruz (UAE Emirates), Antonio Nibali (Trek Segafredo) e Peters (AG2R Citroën). In cima al secondo GPM, i 15 hanno 2 minuti di vantaggio sul gruppo, condotto dalla Ineos Grenadiers di Carapaz.
Il margine cala però nel tratto di avvicinamento al San Gottardo, anche perché si muovono in gruppo la Israel di Michael Woods e la Bora Hansgrohe di Schachmann. Cominciano quindi le scaramucce tra i fuggitivi e dopo pochi km di salita del San Gottardo, restano davanti solo Pernesteiner e Benoot, mentre da dietro rimonta il gruppo spinto dall'Edcuation Nippo di Rigoberto Uran. Nel plotone Schachmann è un po' in difficoltà, mentre Carapaz si mette proprio alla ruota di Uran per fargli capire che sarà molto difficile sfilargli la maglia gialla. Ci prova prima dello scollinamento Fuglsang, ma il danese non riesce ad evadere. Chi ce la fa è invece Woods seguito da Gino Mäder. I fuggitivi sono tutti ripresi, mentre Carapaz risponde presente ad una fiammata di Uran.
A questo punto provano ad andarsene Woods e, poco più indietro, Mäder, mentre dietro i big si guardano con aria minacciosa. A trascinare questo gruppo c'è Fuglsang che vuole guadagnare il più possibile su Schachmann per rubargli un posto sul podio. Carapaz ha ancora Dunbar e non viene sfidato più da nessuno, mentre c'è ancora Cattaneo che non vuole perdere la chance di vincere la tappa. Mäder raggiunge Woods e i due hanno 25'' di vantaggio al termine della discesa, quanto basta per giocarsi la vittoria in quel di Andermatt, con lo svizzero che batte il canadese senza neanche sprintare. A 9'' tutti gli altri big, con Fuglsang che riesce nella sua missione di scalzare Schachmann per il 3° posto della generale, con il tedesco giunto al traguardo con 21'' di ritardo. In ritardo anche Chaves e, a questo punto, Mattia Cattaneo sale fino al 9° posto della classifica, poco più indietro Pozzovivo che fa 6°.

Carapaz: "Tour? Sarò il leader insieme a Geraint Thomas"

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Gino Mäder4h06'25''
2. Michael Woodsst
3. Mattia Cattaneo+9''
4. Eddie Dunbar+9''
5. Richard Carapaz+9''
6. Alberto Rui Costa+9''
7. Rigoberto Uran+9''
8. Domenico Pozzovivo+9''
9. Jakob Fuglsang+9''
10. Maximilian Schachmann+21''

Mäder: "Volevo fare classifica generale, ma sono contento per questa vittoria"

Ciclismo
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58
Tour de Suisse
Cattaneo ci prova, Nibali in fuga, ma vince Mäder: gli highlights
13/06/2021 A 18:28