Prima del gran finale di Andermatt, con Oberalppass, Lukmanierpass e San Gottardo, la cronometro Disentis Sedrun-Andermatt muove e non poco la classifica. È una crono atipica, visto che non c'è un metro di pianura: si scala l'Oberalppass (9,5 km al 6,5%) e poi giù in picchiata fino al traguardo. Tante le scelte diverse, tra chi ha fatto la salita con la bici da strada e poi ha cambiato lassù in cima, chi ha usata solo la bici da crono, chi ha usato solo la bici da strada come Alaphilippe. Non è uno specialista a vincere, anche se Rigoberto Uran è sempre andato forte a cronometro in carriera. Il colombiano torna a vincere a distanza di tre anni e, soprattutto, riapre il Giro di Svizzera portandosi a 17'' dalla maglia gialla di Richard Carapaz. Non che l'ecuadoriano sia andato male: il corridore della Ineos Grenadiers ha chiuso al 4° posto e ha messo una bella distanza tra sé e i concorrenti Schachmann e Fuglsang per la classifica generale. Balzo di Alaphilippe che però si ritira a crono finita, ottime prestazioni invece per Pozzovivo e Cattaneo.

La classifica generale

CorridoreTempo
1. Richard Carapaz20h37'27''
2. Rigoberto Uran+17''
3. Julian Alaphilippe+39''
4. Maximilian Schachmann+1'07''
5. Jakob Fuglsang+1'15''
6. Michael Woods+3'10''
7. Domenico Pozzovivo+3'16''
8. Sam Oomen+3'39''
9. Alberto Rui Costa+3'43''
10. Esteban Chaves+4'29''
11. Mattia Cattaneo+4'43''
Tokyo 2020
Caruso punta alle Olimpiadi: "Una medaglia fa entrare nella storia"
12/06/2021 A 09:56

Cronaca

Partono gli specialisti, ma né Bissegger, né Küng, né Dennis realizzano tempi memorabili. È una cronometro un po' atipica e il miglior tempo, a sorpresa, lo fa registrare Gino Mäder che arriva al traguardo in 36'56''. Occhio a Dumoulin che è pur sempre uno scalatore e, infatti, l'olandese chiude al 2° posto provvisorio a 2'' dallo svizzero. Grandissima prestazione per Dumoulin che mostra di avere comunque una buona gamba, considerando che torna ufficialmente sui pedali proprio in questo Giro di Svizzera dopo 10 mesi di inattività.
Parte la gente di classifica e occhio ai tempi fatti registrare da Mattia Cattaneo e Domenico Pozzovivo in cima alla salita. Cattaneo è appena dietro Mäder, Pozzovivo fa addirittura il miglior tempo con un 26'28'' che fa sognare. Dopo però partono Rigoberto Uran e Julian Alaphilippe e, anche grazie a condizioni di vento migliore, si mettono tutti alle spalle. Lontanissimi Fuglsang e Schachmann che rischiano di lasciar sul piatto secondo importantissimi per la lotta alla classifica. Chi invece limita i danni è Richard Carapaz che fa registrare il 7° tempo al primo rilevamento.
A vincere è quindi Rigoberto Uran con uno spaziale 36'02'', con il colombiano che torna a esultare a tre anni dall'ultima volta (ultima affermazione al Giro di Slovenia il 15 giugno 2018). Al 2° posto invece Alaphilippe che perde 'solo' 40'', nonostante si sia fatto (per sua scelta) tutta la crono con la bici da strada. Sarebbe stato un bel balzo in classifica, se non che Alaphilippe aveva già comunicato il suo addio al Giro di Svizzera prima ancora di affrontare la cronometro: il campione del mondo tornerà in patria per ultimare la preparazione al Tour de France. Gino Mäder conserva invece il 3° posto dalla rimonta di Carapaz che rimedia comunque la 4a piazza. Importantissima per incrementare su Schachmann e Fuglsang, anche se l'ecuadoriano deve ora guardarsi le spalle da Uran. C'è ancora una tappa di montagna da affrontare e il corridore dell'Education Nippo si è portato a 17''.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Rigoberto Uran36'02''
2. Julian Alaphilippe+40''
3. Gino Mäder+54''
4. Richard Carapaz+54''
5. Tom Dumoulin+56''
6. Mattia Cattaneo+58''
7. Domenico Pozzovivo+1'00''
8. Alberto Rui Costa+1'00''
9. Soren Kragh Andersen+1'04''
10. Stefan Küng+1'05''

Carapaz si prende la maglia battendo Fuglsang: rivivi l'arrivo

Tour de France
Froome il più pagato, Nibali 11°: la classifica degli stipendi
19/04/2021 A 21:53
Ciclismo
Ciclismo in diretta: calendario e risultati del World Tour 2021
05/02/2021 A 17:58