A Tokyo c'era la prova olimpica su strada, stravinta da Richard Carapaz, ma c'era anche un po' di ciclismo in Vallonia. Dopo il bis di Groenewegen, è arrivato anche quello di Fabio Jakobsen che conclude il suo "Giro” con ben due successi, a quasi un anno dal terribile incidente al Polonia. Aveva già alzato le braccia al cielo a Zolder, nella seconda frazione, qui la sua seconda vittoria personale: un avvicinamento perfetto in vista della Vuelta, dove sarà il velocista di riferimento per la Deceuninck Quick Step. È anche il giorno di Quinn Simmons, con il corridore statunitense che non rischia nulla e conquista così la classifica generale del Giro di Vallonia grazie ai 4'' di vantaggio maturati su Dewulf nella tappa di Érezée, vinta dallo stesso corridore della Trek Segafredo.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Fabio Jakobsen4h32'31''
2. Rüdiger Seligst
3. Milan Mentenst
4. Luca Mozzatost
5. Amaury Capiotst
6. Jake Stewartst
7. Alexander Kristoffst
8. Rasmus Tillerst
9. Nick van der Lijkest
10. Stefano Oldanist
19. Giacomo Nizzolost
Tokyo 2020
Nibali: "Ci abbiamo provato, dobbiamo accettare il risultato"
24/07/2021 A 15:54

Cronaca

Parte subito una fuga composta da Leysen (Alpecin Fenix), Vanhoof (Vlaanderen-Baloise), Hansen (Riwal), Beppu (Education Nippo) e Quinn (Hagens Berman Axeon). I 5 al comando arrivano a guadagnare anche più di 7 minuti sul gruppo guidato dalla Trek Segafredo di Simmons ma, una volta entrati nel circuito finale di Quaregnon, il margine dei battistrada scende velocemente. Ecco che, a 20 dalla fine, evadono dal gruppo anche Vervaeke (Alpecin Fenix), Claeys (Qhubeka NextHash), Rex (Bingoal Pauwels) e Terpstra (TotalEnergies), ma vengono tutti stoppati ai -13.
C'è ancora qualche sortita offensiva: parte il nostro Matteo Fabbro, ma anche Cerny, Rui Oliveira e Roosen, ma la Deceuninck Quick Step prende in mano la corsa spegnendo ogni velleità. Si arriva dunque in volata e c'è il bis di Fabio Jakobsen che vince abbastanza nettamente su Selig e Menten, i velocisti di Bora Hansgrohe e Bingoal Pauwels. Ennesimo piazzamento poi per Luca Mozzato che arriva 4°, solo 19° Giacomo Nizzolo. Ancora più indietro Groenewegen che arriva staccato. Quinn Simmons trionfa, invece, conquistando la classifica generale.

La classifica generale

CorridoreTempo
1. Quinn Simmons20h31'13''
2. Stan Dewulf+4''
3. Alexis Renard+20''
4. Fernando Barceló+24''
5. Pascal Eenkhoorn+24''

CARAPAZ TRIONFA, PODIO VAN AERT/POGACAR, CRAMPI BETTIOL: GLI HIGHLIGHTS

Tokyo 2020
Cassani: "Orgoglioso dell'Italia, non eravamo favoriti"
24/07/2021 A 13:24
Tokyo 2020
Carapaz oro storico! Arrivo in solitaria, beffati Van Aert e Pogacar
24/07/2021 A 08:42