La tappa del Balcón de Alicante è arrivata, con 6 GPM e più di 3700 metri di dislivello. Ma a questi livelli è davvero dura staccare Primoz Roglic e lo sloveno resta tranquillo e impassibile sulle accelerazioni tentate da Miguel Ángel López e Adam Yates. Il corridore della Jumbo Visma controlla e gestisce bene il suo vantaggio, avendo risposto anche al primo attacco di Valverde a più di 40 km dal traguardo. Quella sarebbe stata una situazione tattica interessante, con il murciano che era riuscito ad isolare Roglic che aveva perso i suoi compagni di squadra per strada (anche se aveva subito risposto). Tutto da rifare, però, con Valverde finito oltre il guard rail dopo aver preso in pieno una buca. Una brutta notizia per Enric Mas e López che si stavano facendo guidare dal decano della Movistar (che ha rimediato una frattura alla clavicola destra). Va male, invece, agli italiani con Ciccone e Fabio Aru che lasciano sul piatto 30'' dal gruppo Roglic ed escono dalla top 10. Va in porto, poi, la fuga con il successo di Michael Storer che batte la concorrenza di Verona e Sivakov. Großschartner e Polanc accarezzano il sogno della maglia roja, ma rientrano comunque in classifica, mentre Bardet si candida alla maglia a pois.

Roglic è una sfinge! Ciccone e Aru a 30'': rivivi l'arrivo dei big

La classifica generale

Vuelta di Spagna
Nibali-Astana: manca solo l'ufficialità. Con lui anche Moscon e Conti
17/08/2021 A 13:50
CorridoreTempo
1. Primoz Roglic25h18'35''
2. Felix Großschartner+8''
3. Enric Mas+25''
4. Miguel Ángel López+36''
5. Jan Polanc+38''
6. Egan Bernal+41''
7. Jack Haig+57''
8. Sepp Kuss+59''
9. Aleksandr Vlasov+1'06''
10. Adam Yates+1'22''
11. Giulio Ciccone+1'28''
12. Mikel Landa+1'42''
13. Fabio Aru+1'47''

Valverde in lacrime per il dolore: il momento in cui lascia la Vuelta

Classifiche e risultati

Classifica generale | Percorso completo | Risultati e highlights | Ritiri e squalificati |
CHI VINCE LA VUELTA 2021?

29 in fuga: ci sono anche Petilli e Trentin

Si parte subito in salita con il Puerto La Llacuna e si creano i primi distacchi. C'è qualche attacco, tra cui quello di Hugh Carthy che viene però ripreso dal gruppo. La fuga di giornata viene via solo dopo il GPM, e si forma un sestetto composto da Arensman, Chris Hamilton e Storer (DSM), Camargo (Education Nippo), Bouchard (AG2R Citroën) e Vanhoucke (Lotto Soudal). Il gruppo maglia roja aspetta i ritardatari che avevano perso terreno sul GPM, ma partono in contropiede altri 24 corridori: tra questi ci sono Kuss, compagno di squadra di Roglic, Aranburu e Gorka Izagirre per Vlasov, Oliveira e Verona per Mas e López, Haig per Landa, Elissonde per Ciccone e Sivakov per Bernal. Tra questi c'è anche il nostro Matteo Trentin che lavora invece per Polanc, quello messo meglio in classifica e che sogna la maglia roja, e Simone Petilli. A 96 km dal traguardo, ecco che i due drappelli si ricongiungono: c'è quindi una fuga composta da 29 uomini.

Valverde attacca Roglic, cade e si ritira

Sul Puerto El Collao la corsa si movimenta davanti e dietro, perché si assottiglia il gruppetto dei battistrada, mentre dal gruppo maglia roja evadono Valverde, Carapaz e Adam Yates. Azione quindi della Movistar che vuole isolare Roglic, ma il murciano prende una buca e finisce oltre il guard rail. Per sua fortuna solo un po' di spavento, con il corridore della Movistar che riesce addirittura a ripartire. È solo una prova, però, perché ad un certo punto Valverde alza comunque bandiera bianca.

Valverde, che brivido! Prende una buca e va oltre il guard rail

Vince Storer su Verona: Sivakov litiga troppo

Il gruppo maglia roja, a questo punto, si ricompatta, con l'azione che viene annullata. Roglic ritrova così Oomen e Kruijswijk perché, effettivamente, erano riusciti ad isolare lo sloveno che aveva comunque risposto agli attacchi. Con questo stop, la fuga va e ci sono Sivakov, Storer, Kron e Carlo Verona a giocarsi la tappa. Sivakov litiga un po' troppo con Storer, che però parte secco a 2,9 km dall'arrivo. Kron è il primo a staccarsi, ma anche il russo comincia a far fatica. Solo Carlos Verona prova a rimontare, ma Storer riuscirà a mantenere quei 22'' di margine fino alla fine.

Sivakov litiga e Storer se ne va: rivivi l'arrivo di Alicante

Roglic attaccato, ma lui non si stacca e conserva la maglia

Sul Balcón de Alicante sia Miguel Ángel López che Adam Yates provano ad attaccare Roglic, ma lo sloveno resta lì e, anzi, controlla molto bene la situazione con Bernal alla sua ruota. Chi perde contatto, invece, è il duo italiano. Ciccone e Aru perdono abbastanza in fretta contatto e arriveranno con 30'' di ritardo dal gruppo Roglic, con loro anche Carapaz e Landa. Perde qualcosina anche Vlasov, che finisce a 13''. Ecco che Roglic resta maglia roja per 8'' su Großschartner.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Michael Storer4h10'13''
2. Carlos Verona+21''
3. Pavel Sivakov+59''
4. Sepp Kuss+1'16''
5. Jack Haig+1'24''
6. Romain Bardet+1'32''
7. Felix Großschartner+1'32''
8. Andrea Kron+1'37''
9. Steff Cras+2'17''
10. Jan Polanc+2'29''

Rivivi la 7a tappa della Vuelta On Demand (Contenuto Premium)

Premium
Ciclismo

La Vuelta | 7a tappa

05:14:08

Replica

Vuelta, dove vederla in tv e in live streaming

Tutte le tappe della 76a edizione della Vuelta saranno trasmesse in diretta integrale su Eurosport 1 (canale 210 di Sky, disponibile anche su DAZN) e in live-streaming su Eurosport Player (anche su TIMVISION) e Discovery+, il nuovo servizio ott di Discovery con tutto il meglio dell’intrattenimento e della programmazione sportiva di Eurosport. Non resta che collegarsi su Eurosport e Eurosport Player dal 14 agosto al 5 settembre, con il commento di Luca Gregorio e Riccardo Magrini. Per gli abbonati a Eurosport Player, anche la possibilità di gustarsi le tappe senza pubblicità e con tanti contenuti in più.

Ajò! Ajò! Quando Aru vinse la Vuelta facendo impazzire Magrini

Vuelta di Spagna
Tutte le salite della Vuelta 2021: l'Altu d'El Gamoniteiru fa paura
15/08/2021 A 03:29
Vuelta di Spagna
Vuelta 2021: risultati e highlights di tutte le tappe
15/08/2021 A 02:17