Turno infrasettimanale di Coppa del Mondo che, dopo la prova di Waterloo vinta da Iserbyt, fa tappa a Fayetteville, in Arkansas, nello stesso percorso che ospiterà i Mondiali di Ciclocross il 30 gennaio prossimo. I crossisti hanno quindi visionato il tracciato e hanno ora un'indicazione di massima sul Mondiale che verrà, tranne van Aert, van der Poel e Pidcock che sono ora in vacanza. Gara che, se vogliamo, è stata ancora più dura rispetto a quella di Waterloo dove al secondo giro tutti erano stati obbligati a cambiare bici per la pioggia. Qui c'è stato subito fango e terreno sconnesso a rendere più ostica la prova per tutti. A trionfare è stato Quinten Hermans, terzo a Waterloo, che se n'è andato via al terzo giro, lasciandosi alle spalle Iserbyt che resta comunque leader della Coppa del Mondo.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Quinten Hermans54'55''
2. Eli Iserbyt+37''
3. Michael Vanthourenhout+49''
4. Toon Aerts+1'21''
5. Pim Ronhaar+1'33''
6. Jens Adams+1'40''
7. Niels Vandeputte+1'44''
8. Gage Hecht+1'44''
9. Toon Vandebosch+1'54''
10. Emiel Verstrynge+2'01''
17. Davide Toneatti+3'10''
23. Lorenzo Masciarelli+4'19''
Ciclocross
Coppa del Mondo 2021/2022: calendario, risultati e dove vederla
11/10/2021 A 14:03
CHI VINCERÀ LA COPPA DEL MONDO DI CICLOCROSS?

Cronaca

3,1 km di percorso con una scalinata da 34 gradini e lunghi tratti di salita. Ecco il tracciato che ha impegnato i crossisti in quel di Fayetteville dove a sfidarsi sono stati gli stessi corridori che avevano concluso sul podio a Waterloo. Iserbyt prova subito a fare la differenza, ma Quinten Hermans è stato semplicemente più forte. Il belga della Tormans Circus andava ad un altro passo e si è liberato della concorrenza al terzo giro, con un vero assolo fino al traguardo. Iserbyt è riuscito comunque a prendersi il 2° posto utile per restare leader della Coppa del Mondo, lasciandosi invece alle spalle Vanthourenhout che nell'ultimo giro ha avuto un problema meccanico. Vanthourenhout che, a sua volta, è riuscito a mantenere il podio dal tentativo di rimonta di Toon Aerts. Il classe '93, vincitore della Coppa del Mondo nel 2020, ha migliorato leggermente la sua performance dopo la prova di Waterloo non soddisfacente.
Lontani gli italiani, anche se Davide Toneatti ha chiuso tra i primi 20 - non proprio un dettaglio da niente - arrivando 17° a 3'10''. Più indietro invece Lorenzo Masciarelli che si è piazzato 23° a più di 4 minuti di ritardo.

La classifica dopo 2 tappe

CorridorePunti
1. Eli Iserbyt70
2. Quinten Hermans65
3. Michael Vanthourenhout55
4. Toon Aerts42
5. Niels Vandeputte40

Assolo di Quinten Hermans, Iserbyt va ko questa volta

Tra le donne, questa volta, non c'è stata storia. Lucinda Brand ha vinto in solitaria questa seconda prova di Coppa del Mondo andandosene a 3 giri dal termine. Niente da fare per Marianne Vos che si è dovuta arrendere, arrivando addirittura 4a. La Betsema si conferma in grande condizione e chiude al 2° posto, davanti alla sorpresa del giorno - la campionessa statunitense - la 24enne Clara Honsinger. Ancora lontane le italiane che non riescono ad entrare nella top 10. Da segnalare però la performance di Gaia Realini, 20 anni, che è ancora la migliore delle azzurre: è 15a davanti a Persico (16a), Arzuffi (19a) e Eva Lechner (20a).

Pioggia e fango: la battaglia di Fayetteville viene vinta da Lucinda Brand

Ciclocross
Iserbyt primo leader di Coppa del Mondo: tra le donne vince Vos
11/10/2021 A 13:27
Ciclocross
Van der Poel-Van Aert è la migliore rivalità dello sport?
02/02/2021 A 15:37