Iserbyt non si vuole proprio fermare. Dopo aver fatto 10 a Merksplas, fa 11 il giorno dopo a Koksijde. Il crossista belga, quest'anno, è una vera macchina da guerra, con Iserbyt che ottiene la sua 4a vittoria in 7 tappe di Coppa del Mondo e appunto 11 vittorie su 17 prove stagionali. Ancora una volta i suoi avversari si devono arrendere. Vani i tentativi di Quinten Hermans o quelli incrociati di van der Haar e Aerts. E, con questo successo, il corridore della Pauwels Sauzen-Bingoal comincia a fare il vuoto in classifica. Anche van Aert e van der Poel potrebbero essere spacciati visti i tanti punti già conquistati da Iserbyt.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Eli Iserbyt57'00''
2. Laurens Sweeck+4''
3. Toon Aerts+7''
4. Quinten Hermans+14''
5. Lars van der Haar+17''
6. Corné van Kessel+54''
7. Vincent Baestaens+1'05''
8. Daan Soete+1'06''
9. Mees Hendrikx+1'18''
10. Niels Vandeputte+1'32''
Ciclocross
Quando tornano van Aert, van der Poel e Pidcock? Le date
02/11/2021 A 03:47
CHI VINCERÀ LA COPPA DEL MONDO DI CICLOCROSS?

Cronaca

Quinten Hermans prova a partire forte, come al suo solito, ma il corridore belga viene ripreso a metà seconda giro dopo una serie di errori all'altezza delle transenne. Il tracciato di Koksijde è riconosciuto per i suoi lunghi tratti di sabbia e nessuno riesce ad andare in fuga. Intanto rientra Iserbyt, così fanno anche van der Haar e Aerts, ma attenzione a Sweeck che va a sbattere proprio contro le transenne. Dal terzo giro tocca poi ai corridori della Baloise Trek fare l'andatura, con van der Haar e Aerts che a turno si portano in testa. L'obiettivo? Sfiancare Iserbyt e il leader della Coppa del Mondo sembra anche un po' patire. Soprattutto sulla sabbia, quando lui è costretto ad andare a piedi mentre i rivali riescono a farsela in bici senza mettere piede a terra.
È solo un momento, però, perché a sfiancarsi sono gli altri. Ad inizio dell'ultima tornata è sempre duello Iserbyt-Aerts, ma ad avere la meglio è ancora il classe '97 che arriva primo con distacco al traguardo dopo un ultimo giro paranormale. È proprio Aerts a pagare lo sforzo, con il belga superato nel finale da Sweeck (che si è ripreso dopo la botta) e da Quinten Hermans.

La classifica dopo 7 tappe

CorridorePunti
1. Eli Iserbyt245
2. Toon Aerts176
3. Lars van der Haar175
4. Quinten Hermans175
5. Michael Vanthourenhout151

Iserbyt indomabile: rivivi la vittoria di Koksijde, Aerts si arrende

"I'm happy": Iserbyt pieno di fango, ma felice per la vittoria

In campo femminile, invece, niente vittoria per Lucinda Brand che resta impelagata anche lei nei tratti di sabbia. Chi sembra trovarsi a proprio agio è Annemarie Worst che Koksijde ottiene la sua prima vittoria stagionale dopo tanti piazzamenti. Al 2° posto invece la Betsema che si avvicina in classifica proprio alla Brand che conclude comunque sul podio. Manca la Kata Vas, ma non mancano le giovani. Una è Shirin van Anrooij, 19enne, che fa 4a davanti alla Alvarado che era invece partita benissimo cercando la fuga. Poi altre due 19enni con Fem van Empel e la già famosa Puck Pieterse. Oltre la top 10 le italiane: Eva Lechner è 11a, la campionessa nazionale italiana Arzuffi è 13a.

La Alvarado ci prova, ma la Worst è la più forte: gli highlights

Ciclocross
Portare il Cross alle Olimpiadi invernali: l'obiettivo della tappa di Val di Sole
25/10/2021 A 02:25
Ciclocross
Coppa del Mondo 2021/2022: calendario, risultati e dove vederla
11/10/2021 A 14:03