Era stato il più vincente in stagione con 9 successi su 13 e l'olandese si è confermato anche al Mondiale, per l'ennesima volta. Mathieu van der Poel è il Campione del mondo di ciclocross per la quarta volta in carriera, la terza consecutiva, con un ennesimo successo contro il suo rivale storico Wout van Aert. Vero, il belga è stato fermato da una foratura che ha rovinato la sua gara, con un pit-stop forzato, ma lo stesso van der Poel era finito per terra al secondo giro. L'olandese è riuscito a mantenere la calma: si è rialzato, è rimasto a distanza di van Aert ed è andato a riprenderlo sfruttando la foratura del rivale. A quel punto è cominciata un'altra gara e van der Poel è andato avanti come un treno verso l'ennesimo successo in carriera nel ciclocross. Van Aert si deve accontentare del 2° posto; sale sul podio anche l'altro belga Toon Aerts che riesce ad avere la meglio di Pidcock per la medaglia di bronzo. Un Mondiale, in Belgio, dominato dagli olandesi: Lucinda Brand ha vinto la prova femminile, Pim Ronhaar ha conquistato la prova Under 23 maschile e Fem van Empel si è aggiudicata la prova Under 23 femminile.

Van der Poel campione del mondo: rivivi il suo arrivo

L'ordine d'arrivo

Ciclocross
Van der Poel: "Se van Aert non avesse forato? Lo avrei ripreso lo stesso"
31/01/2021 A 22:48
CorridoreTempo
1. Mathieu van der Poel58'57''
2. Wout van Aert+37''
3. Ton Aerts+1'24''
4. Tom Pidcock+1'37''
5. Laurens Sweeck+2'05''
6. Michael Vanthourenhout+2'14''
7. Eli Iserbyt+2'18''
8. Quinten Hermans+2'23''
9. Lars van der Haar+2'41''
10. Joris Nieuwenhuis+3'15''
18. Zdenek Stybar+5'42''

Cronaca

Grande partenza di van der Poel che mostra subito a tutti chi è il campione del mondo in carica, ma nel tratto in sabbia ecco che van Aert prova a far valere le sue qualità. Si forma subito una coppia in testa: male Pidcock e Iserbyt, in ritardo anche Stybar (partito comunque in ultima fila) che è 17° all'inizio del secondo giro. Van der Poel fatica sulla sabbia e perde un paio di secondi, ecco che nel tentativo di rimonta finisce a terra all'ingresso dell'ippodromo, trovandosi così a 13'' di ritardo dopo due giri.

Che volo di van der Poel: lui però si rialza e va a vincere

Van Aert prova a scappare via, ma il belga accusa una foratura, ed ecco che van der Poel lo raggiunge e lo stacca: il corridore della Jumbo perde tanti secondi per il pit stop forzato, che si può effettuare solo al completamento del giro. Van Aert prova a mantenersi in scia, ma paga 8'' dal VDP, mentre dietro Pidcock prova a rimontare almeno per il podio.

Van Aert fora, Van der Poel lo sorpassa e vince il Mondiale

Superata la metà di gara, van der Poel continua il suo forcing per mantenere van Aert a distanza con il belga che finisce a 13'' di ritardo. Dietro la battaglia per il podio è quella tra Toon Aerts e Pidcock, con il britannico che sembra aver trovato finalmente il suo ritmo. Col passare della gara van Aert perde ulteriore terreno, colpito anche psicologicamente dal pit-stop forzato e a due giri dal termine finisce a 22'' da un van der Poel che continua dritto per la sua strada. Non ci sono scogli o altri incidente e l'olandese giunge al traguardo in solitaria, conquistando il suo terzo Mondiale consecutivo. Van Aert, scuro in volto, si deve accontentare del 2° posto (il terzo in carriera) e della Coppa del Mondo vinta una settimana fa.

Mathieu Van der Poel

Credit Foto Getty Images

Sul podio sale invece l'altro belga Toon Aerts che riesce a difendersi dal tentativo di rimonta di Pidcock. Il primo degli italiani è Gioele Bertolini che chiude la sua prova al 23° posto, con Dorigoni subito alle sue spalle. Poi Cominelli 28°, Nicolas Samparisi 38° e Folcarelli 39°.

Rivivi il Mondiale On Demand (Contenuto Premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Ciclo-Cross

Mondiali Elite | Ostenda

00:00:00

Replica
Ciclocross
Brand è la campionessa del mondo: male le italiane
30/01/2021 A 15:27
Ciclocross
L'albo d'oro dei Mondiali: i vincitori dal '50 al 2021
29/01/2021 A 16:38