Il grande appuntamento è fissato per domenica 31 gennaio, con il Mondiale di ciclocross di Ostende. Mathieu van der Poel è ovviamente il principale favorito, con l'olandese che punta al quarto successo in carriera (il terzo consecutivo). Occhio però al solito van Aert, anche lui con tre Mondiali vinti, che ha appena conquistato la Coppa del Mondo di ciclocross. Insomma, una sfida che si rinnova, ma van der Poel arriva forte di 9 successi su 13 in stagione e, a suo dire, in ottima forma per la prova iridata.
Come ho detto a inizio stagione, il mio obiettivo principale sono i Mondiali. Le altri corse non sono tanto importanti quanto lo sono di solito, perché non ho classifiche da difendere o qualcosa da dimostrare. Penso di avere buone chance, nell’ultima gara sono andato bene, quindi è stato bello avvicinarsi ad un allenamento con delle buone sensazioni. Mi sono preparato al meglio per questi mondiali. Spero di avere di nuovo una buona giornata come lo scorso anno. [Mathieu van der Poel]
C'è grande interesse per questa sfida che potrebbe anche essere l'ultima a livello di Mondiale. Entrambi i corridori hanno grandi progetti per la stagione su strada a partire dal 2021 e potrebbe dedicare meno tempo - dopo questo Mondiale - all'attività di ciclocross.
Ciclocross
I convocati dell'Italia per i Mondiali di ciclocross: Aru non c'è
26/01/2021 A 19:11

Van der Poel carico per il Mondiale: impennate sulla sabbia

Ciclocross
Aru, niente Mondiale: "Lascio spazio agli specialisti"
26/01/2021 A 17:22
Ciclocross
È crisi per tutti, tranne che per van Aert e van der Poel
19/11/2020 A 21:26