A trionfare è stato Mathieu van der Poel che, sul tracciato di Ostende, ha conquistato il suo quarto Mondiale di ciclocross in carriera, il terzo consecutivo. Ko il rivale di sempre Wout van Aert, anche se il belga ha dovuto far fronte ad una foratura. Foratura che gli ha fatto perdere molto tempo per rientrare nei box: il corridore della Jumbo Visma era in testa, ma nell'attesa è stato rimontato e scavalcato dall'olandese. C'è chi ha provato a fare la domanda: ma se van Aert non avesse forato? Ecco la risposta, per le rime, di van der Poel...
Sono stato sicuramente fortunato nell'avere l'occasione di poter rientrare quando Wout ha forato. In quel momento la corsa non era ancora persa e avevo la sensazione di stare sempre meglio, giro dopo giro. Durante la corsa andavo migliorando e nella seconda parte ho capito che avevo tutto sotto controllo. Sono stato fortunato a poter rientrare con un minor dispendio di energie, ma non sentivo che la corsa fosse perduta in quel momento. Sicuramente è un peccato che sia successo, ma se si guarda alla seconda parte della gara, penso che i valori in campo siano stati chiari. Anche senza quella foratura sarei potuto rientrare

Van Aert fora, Van der Poel lo sorpassa e vince il Mondiale

Ciclocross
Van der Poel, ancora tu! Campione del mondo per la 4a volta
31/01/2021 A 15:19
Non mi sono mai fatto prendere dal panico, e anche se le cose inizialmente non stavano andando bene, ho sempre avuto la sensazione che avrei potuto fare qualcosa per raddrizzare la situazione. Per me è un successo molto importante, ma devo ammettere che è una strana sensazione. Fino a ieri ero a casa e il fatto che non ci sia pubblico, né amici o famiglia rende tutto meno stressante. Sembra quasi come una normale corsa

Che volo di van der Poel: lui però si rialza e va a vincere

Il commento di van Aert

Ovviamente sono deluso, ad un certo punto ero in una situazione favorevole, ma quella foratura mi ha fatto perdere tempo. Penso sia successo vicino alla zona del traguardo. Non sono rimasto subito a terra, ma comunque mi ha frenato. Ad ogni modo, in quella circostanza ho perso una trentina di secondi. Ero riuscito a star vicino a Mathieu van der Poel, ma poi sono esploso
Dopo due giri penso fosse chiaro che stavo bene, una foratura ti costringe a spendere energie, ma tutto si poteva risolvere. Posso solo prendermela con me stesso per non essere più riuscito a dare il meglio di me dopo la foratura. Qualcosa si è rotto mentalmente ed è di questo che sono maggiormente deluso. Mathieu van fer Poel è meritatamente il Campione del mondo, nella seconda parte è andato molto forte ed io non sono riuscito ad avvicinarmi
Entrambi i corridori sono stati chiarissimi, con van der Poel sicuramente più felice dopo il quarto Mondiale vinto in carriera (con van Aert a quota 3). Ora la stagione di ciclocross è conclusa e ritroveremo i due nelle Classiche del ciclismo su strada fra un paio di mesi.

Il duello van der Poel-van Aert, Bertolini primo degli italiani: gli highlights

Ciclocross
Van Empel Campionessa del mondo U23: Baroni 5a
31/01/2021 A 14:15
Ciclocross
Jolien Verschueren muore a 31 anni per un tumore al cervello
02/07/2021 A 11:42