La magica estate italiana, guardando il calendario è finita da qualche giorno, ma le sorprendenti imprese azzurre nello sport internazionale continuano ad accumularsi. Per uno strano scherzo del destino in questo 2021 ogni qualvolta l’Italia incontra l’Inghilterra, a soccombere sono sempre i sudditi della Regina. E’ successo nel calcio, nell’atletica alle Olimpiadi, qualche giorno fa negli Europei di Polo femminili e – udite, udite – persino nel cricket, lo sport nato oltre 300 anni fa oltremanica e praticato principalmente nei paesi del Commonwealth.
Nell’European Cricket Championship T10, in corso a Malaga, la Nazionale ha festeggiato la prima vittoria dopo quattro sconfitte in due giorni contro i maestri del gioco, l’avversario più ostico e proibitivo di tutti l’Inghilterra. Un successo oltre modo storico visto che è solo il secondo nella storia, e che la prima volta risaliva al 1998: ben 23 anni fa.
Cricket
Un cane entra e ruba la palla: l’invasione di campo è da ridere
15/09/2021 ALLE 11:12

La cronaca del match

Trascinati da un capitan Baljit Singh in giornata di grazia (man of match con una partita da 43 puntinot out con 6 boundaries) gli azzurri sono entrati nel Cartama Oval di Malaga con la voglia di stupire tutti. Il primo wicket, quell’Harrison Ward che meno di 24 ore prima aveva trainato l’attacco dei Tre Leoni con 37 punti, arriva dopo soli cinque lanci. E nell’over successivo c’è la seconda eliminazione. I bowlers non perdono mai la concentrazione e mantengono una buona economy: a metà dell’innings l’Inghilterra è ancora a 29 punti. Tra i bowlers, particolarmente in forma Muhammad Imran del Jinnah, con 8 punti totali subiti in 2 overs e un wicket ottenuto. La partnership tra Dan Lincoln e Tom Bevan rimette in piedi l’attacco inglese, ma il totale di 87 runs è più che raggiungibile.
L’attacco, da parte sua, dimostra di non avere fretta e non si lascia prendere dall’emozione. Un approccio più conservativo nei primi overs, volto più a evitare i wickets che a cercare di ottenere subito tutti i punti, si dimostra vincente. Ci pensa poi il capitano Baljit Singh in partnership con Hassan Ahmad (rispettivamente del Bergamo e del Jinnah, le due squadre finaliste del campionato 50 overs) a far viaggiare il totale azzurro. La partita si chiude quattro lanci prima della fine, con il four di Singh che fa esplodere la festa azzurra e certifica un successo che è già leggenda.

"It's coming Rome", Tokyo, il volley: ricordi di un'estate italiana

Cricket
La nazionale di cricket australiana sfugge a un attacco dell’Isis
28/08/2016 ALLE 08:55
Cricket
Farooq Aftab: dalla Nazionale italiana di cricket all'espulsione dal Paese per terrorismo
03/08/2016 ALLE 13:55