La Svizzera ha vinto i Mondiali 2021 di curling femminile, sconfiggendo la Russia per 4-2 nella finale andata in scena sul ghiaccio di Calgary (Canada). Le elvetiche si sono così confermate sul tetto del pianeta, dopo il sigillo ottenuto nel 2019 (lo scorso anno non si gareggiò a causa dell’emergenza sanitaria). Le rossocrociate hanno portato a casa l’ottavo titolo iridato della loro storia, mentre la Russia ha perso la prima finale.
Silvana Tirinzoni, Alina Paetz, Esther Neuenschwander, Melanie Barbezat hanno marcato un punto nel primo end, la Russia optava per una mano nulla nel turno successivo e poi pareggiava i conti nella terza frazione. Le elvetiche costruivano un gioco spettacolare nel quarto end e marcavano due punti di lusso. Alina Kovaleva e compagne optano addirittura per tre mani nulle, prima di accorciare le distanze nell’ottavo end (2-3). La Svizzera è estremamente cinica e con un punto nell’end conclusivo chiude i conti e porta a casa la medaglia d’oro.
La medaglia di bronzo finisce al collo degli USA, capaci di sconfiggere la Svezia per 9-5. Nina Roth e compagne hanno così battuto le Campionesse Olimpiche, reduci da due finali iridate perse nelle ultime due edizionali. Le americane hanno fatto la differenza grazie ai cinque punti segnati nel settimo end, quando si trovavano sotto per 2-4. Le altre due marcature nella nona frazione hanno tramortito definitivamente il quartetto di Anna Hasselborg e Sara McManus, rimasto a sorpresa giù dal podio.
Curling
Mosaner e Constantini qualificati per Pechino 2022
21/05/2021 A 17:13
Curling
Mondiali doppio misto: Italia sconfitta all'esordio
17/05/2021 A 20:22
Curling
Mondiali femminile, Italia sconfitta anche dal Giappone
06/05/2021 A 21:41