L’Italia ha conquistato una splendida medaglia di bronzo agli Europei 2021 di curling. La Nazionale maschile ha sconfitto la Norvegia col punteggio di 10-4 nella finale per il terzo posto andata in scena sul ghiaccio di Lillehammer (Norvegia). Gli azzurri, ieri battuti di misura dalla Svezia in semifinale (a cui avevano invece inflitto una severa lezione nel round robin), hanno saputo giganteggiare contro i padroni di casa (travolti ventiquattro ore fa dalla Scozia) e sono riusciti a salire sul podio proprio come tre anni fa, quando festeggiarono uno storico bronzo continentale.
L’Italia è tra le tre grandi d’Europa, al maschile, per la terza volta nella sua storia (terzo posto anche nel 1979). Il quartetto tricolore, settimo agli ultimi Mondiali, ha ribadito di essere ormai una splendida realtà a livello internazionale e di potersela giocare con qualsiasi avversario. Questo risultato di enorme spessore rappresenta il miglior viatico in vista del torneo di qualificazione alle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022, in programma tra un paio di settimane (11-18 dicembre) a Leeuwarden: verranno messi in palio gli ultimi tre pass per i Giochi e l’Italia ha tutte le carte in regola per raggiungere l’obiettivo principale di questa stagione.
Joel Retornaz, Amos Mosaner, Sebastiano Arman, Simone Gonin fanno festa con pieno merito in terra scandinava e con la consapevolezza che avrebbero potuto addirittura pensare al colpaccio. La Svezia, detentrice del titolo mondiale ed europeo, non era così imbattibile in questa occasione (e si era visto nella fase a gironi) e contro la Scozia sarebbe stato tutto possibile in una partita secca. Saranno i nordici a fronteggiare gli anglosassoni nel match che alle ore 17.00 metterà in palio la medaglia d’oro, rivincita dell’atto conclusivo valso il titolo iridato in primavera.
Pechino 2022
Stefania Constantini, le Olimpiadi della resilienza
25/01/2022 A 15:31

LA CRONACA DELLA PARTITA

L’Italia parte a spron battuto, è perfetta nella sua costruzione del gioco e marca due punti di rilevante fattura nel primo end. Steffen Walstad e compagni accorciano le distanze nella frazione successiva (2-1), ma Joel Retornaz e compagni sono tecnicamente più validi e si inventano una giocata strabiliante piazzando tre stone in casa nel terzo parziale (5-1). I padroni di casa hanno un sussulto e mettono in difficoltà la nostra Nazionale, riuscendo a siglare un paio di punti e a riportarsi sotto (5-3). La differenza tecnico-tattica è rilevante, gli azzurri sono superlativi e ripetono quanto fatto nel terzo end: altri tre punti e roboante 8-3 all’intervallo.
Al ritorno sul ghiaccio sono sempre gli azzurri a dettare legge e riescono a strappare la mano per due volte consecutive, tramortendo la Norvegia con un micidiale uno-due che merita già di suo la medaglia di bronzo: un punto nel sesto e un altro nel settimo end per il provvisorio 10-3. Ci si attende l’onore delle armi da parte della Norvegia, che invece decide di continuare a giocare: coglie un punto nell’ottava frazione, una piccola soddisfazione prima di inchinarsi definitivamente al cospetto dei quattro moschettieri. L’Italia trionfa per 10-4 con due end di anticipo sui dieci previsti e conquista un meritato posto sul podio della rassegna continentale.

I RISULTATI DELLE FINALI DEGLI EUROPEI 2021 DI CURLING

Finale per il bronzo: Italia-Norvegia 10-4
Finale per l’oro: Svezia-Scozia (sabato 27 novembre, ore 17.00)
Foto: © WCF / Céline Stucki
Pechino 2022
Il calendario dell'Italia: doppio misto in campo già il 3
15/01/2022 A 18:23
Pechino 2022
Sport Explainer: alla scoperta del curling
13/01/2022 A 20:27