La Svezia difende il titolo ai Mondiali maschili di curling 2019 a Lethbridge (Canada). Per il secondo anno consecutivo la squadra guidata dallo skip Niklas Edin, una delle leggende di questo sport, ha conquistato la medaglia d’oro al termine di un cammino quasi perfetto, in cui è arrivata una sola sconfitta. Il quartetto formato da Edin, Oskar Eriksson, Rasmus Wranaa e Christoffer Sundgren ha battuto nettamente in finale con il punteggio di 7-2 il Canada di Kevin Koe, che non è quindi riuscito nell’impresa di ribaltare il pronostico della vigilia e trionfare davanti al pubblico di casa.

Curling
James Bond, Beatles, Simpson e Griffin: il fenomeno curling, uno sport che buca lo schermo
20/03/2020 A 15:57

Una partita che è stata equilibrata nella prima parte, mentre nell’ultima hanno dominato gli svedesi. Un match partito con ritmi bassi, con la Svezia che sceglie di fare mano nulla per i primi due end. Nel terzo Edin sbaglia però l’ultima stone e il Canada riesce così a rubare la mano e portarsi in vantaggio 1-0. Arriva poi una marcatura per parte e si va così all’intervallo con i padroni di casa avanti 2-1.

Nel sesto end i nordamericani giocano bene e costringono gli svedesi a fare un solo punto, portandosi sul due pari. Dopo una mano nulla, si arriva nel momento chiave dell’incontro. Nell’ottavo end Edin riesce a fare una doppia bocciata perfetta, mentre l’ultima stone di Koe è corta e la Svezia ruba così la mano facendo due punti. Nel nono end il copione si ripete con gli svedesi che piazzano al meglio quattro stone in casa e costringono ad un ultimo tiro difficile Koe, che sbaglia. La squadra di Edin ruba quindi la mano e mette a segno tre punti, portandosi sul 7-2. A questo punto il Canada concede il gioco agli avversari e la Svezia può così esultare.

Curling
Cancellati anche i Mondiali maschili di Glasgow per il coronavirus
15/03/2020 A 10:58