L'ultimo Azores Rallye era andato in scena nel 2019 con le PS svolte nella parte ovest dell'isola di São Miguel il primo giorno, per poi dirigersi ad est il secondo.
Quest'anno per la 55a edizione del primo round del FIA European Rally Championship, si è deciso di invertire i percorsi, come ha spiegato Rafael Botelho, che già aveva pensato a questa cosa per il 2020.

“Si parte con un primo giorno molto impegnativo nel quale ci sarà la 'Graminhais' di 24km, la 'Tronqueira' di oltre 20km e poi la 'Vila Franca São Brás' che è notoriamente stretta con fondo scivoloso".

“Nel 2019 la Tappa 1 era stata di 24km, che ora è la lunghezza della prima PS, per cui si tratterà di resistere. Piloti e macchine dovranno prepararsi bene ad un differente approccio, stando molto concentrati".

Anche la storica 'Sete Cidades' ha trovato un nuovo collocamento come ultima PS.

“La cosa positiva è che sabato sarà una giornata breve ed è un piacere terminare con la 'Sete Cidades'. Spero che il rally sia in bilico fino all'ultimo, in modo da aggiungere ancor più brividi".
ERC
La Polonia si prepara per il centenario con il rally ERC
3 ORE FA
The post Botelho: “Ecco come sono cambiate le PS delle Azzorre” appeared first on FIA ERC | European Rally Championship.
ERC
Rachele Somaschini al lavoro senza sosta per un ritorno nell’ERC
14 ORE FA
ERC
ORLEN diventa title sponsor del centenario del Rally Poland
15 ORE FA